TuscolanoToday

Statuario-Capannelle, Punto verde di qualità le opinioni del Cdq e del Municipio

Criticità della zona e nuovi progetti. Le opinioni e le perplessità del comitato di quartiere sulla riqualificazione del Punto verde di Capannelle.

Il comitato di quartiere di Statuario-Capannelle vuole poter dire la sua  sulla vicenda, ancora poco definita, del Punto Verde di qualità di Capannelle/Parco via del Calice.

Ciò che chiedono i residenti, è che il territorio di Statuario-Capannelle sia” finalmente riqualificato con interventi di ampio respiro e armonici ad un progetto di sviluppo del quartiere. “

Sono essenzialmente cinque i punti di maggiore criticità del quadrante denunciati dal Cdq.
Tra questi  i problemi della viabilità di via del Calice, l’assenza di marciapiedi, il traffico intenso e l’incrocio con via Capannelle.
Per ciò che comprende il verde pubblico, secondo punto tra i cinque, il Cdq pone all’attenzione che le aree come il parco adiacente alla ferrovia e gli spazi vicini all’asilo comunale, non sono  gestite al meglio.

I tre punti rimanenti ritracciati dai residenti sono, infine,  la sicurezza da attuare evitando il reintegro di abusivi nel vecchio parco statuario, le infrastrutture come illuminazione e parcheggi, e la qualità della vita, intesa come strutture sociali e per il tempo libero.

Il comitato di quartiere  spera che questa  riqualificazione sia attuata e gestita attraverso gli Enti Locali, Municipio e Comune. Ma come viene spiegato nel comunicato  “è utopistico pensare di realizzare tali interventi solo ed esclusivamente attraverso stanziamenti pubblici”.

Il Cdq, quindi , si mostra favorevole alla possibilità che soggetti privati (qualora previsto dalla norma) possano investire le proprie risorse all’interno del territorio, a patto che questi siano interventi chiari, trasparenti e mirati. 

Soprattutto specifica il Cdq importante è “che non ledano spazi verdi presenti, non abbisognino di tagli indiscriminati di alberi, non provochino l’affossamento del respiro di aree consolidate alla vita di relazione. Ed infine che il tutto avvenga con il più consapevole consenso dei cittadini.

In cantiere, il progetto di riqualificazione che prevede la costruzione di un ristorante, di una palestra, di una piscina e di un asilo nido su uno spazio comunale, denominato primo stralcio. Questa area secondo il comitato di quartiere non sembra però essere adeguata in rapporto alle cubature degli interventi programmati.

Su questo punto il parere del comitato di quartiere è quello di “ inserire le eventuali strutture progettate,  con una distribuzione organica più razionale, anche nell’area privata attualmente denominata di secondo stralcio." 

Un progetto pensato in questo modo spiega il Cdq “potrebbe assumere un’altra luce e conseguentemente divenire un’opportunità per il quartiere”.

A proposito la Consigliera Erica Battaglia tiene a specificare la posizione del Municipio sul punto verde di qualità:

"Rimaniamo dell'idea che non si può dire sì a nessun punto verde qualità nel parco di via del Calice: l'attuale progetto non assicura nè una strada di collegamento con l'Appia per il miglioramento della viabilità di quadrante, nè la tutela del verde pubblico per un quartiere che non ha altri spazi. Non crediamo ai cambi di destinazione d'uso. Crediamo al parco pubblico di via del Calice e chiediamo al Comune di ascoltare la voce dei cittadini che il 28 settembre scorso si sono riuniti, sullo stesso parco, per dire no a cementificazioni e opere non richieste".

Aggiunge infine la consigliera "Il parere del Municipio per quanto non vincolante sarà negativo"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Coronavirus, a Roma città 25 nuovi positivi al Covid19: 34 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento