TuscolanoToday

Residence Campo Farnia: 2500 euro al mese per vivere male ed al freddo

Su richiesta d'un inquilino, il M5S ha verificato le condizioni dello stabile in cui vivono 138 nuclei familiari. Che soffrono il freddo e vivono in spazi soffocanti, nonostante gli oltre 300mila euro spesi ogni anno dal Comune

La storia ce la racconta un militante del Movimento Cinque Stelle, recatosi con il Capogruppo Monica Lozzi in visita nel Residence Campo Farnia n.100. Su richiesta di un inquilino, che vive con la madre in condizioni di estrema precarietà.  Nonostante i tanti soldi investiti dal Comune di Roma.

L'APPARENZA INGANNA - “Ci presentiamo all'orario stabilito. Lui ci aspetta per strada e si scusa per quello che andremo a vedere.   All'apparenza il residence sembra in buone condizioni , c'è la guardiania  un grande spazio verde alle spalle e tutto sommato la zona è pulita e tranquilla. Entriamo. Le scale e gli androni versano in condizioni di totale abbandono  - ricorda Alberto (nome di fantasia) - ci dice che la ditta delle pulizie non esiste più e quindi si arrangiano loro ...per i corridoi notiamo tanti stendini con i panni ad asciugare. Saliamo al secondo piano ed entriamo nella loro abitazione e quello che ci appare è indescrivibile”

STANZE PICCOLE E FREDDE - Il racconto procede con la descrizione del bilocale, di cui alleghiamo le foto. “In meno di 30 mq  ci vive una famiglia nel degrado più assoluto... Notiamo una piccola stufa elettrica ai piedi della brandina dove dorme la madre  e ci chiediamo se è dovuta al fatto che i riscaldamenti non sono ancora accesi, vista l'ora. Ci dice che i termosifoni sono staccati da molto tempo e che la loro stanza è esposta nel peggior modo possibile ...difatti non potrà mai batterci il sole neanche d'estate, in quanto si affaccia sulle mura dell'appartamento di fronte” continua il racconto Alberto - Notiamo che per terra sotto la finestra ci sono degli stracci e ci dice che sono dovuti al fatto che quando piove , casa si allaga e che l'umidità regna sovrana !!! ... Iniziamo a parlare veniamo a sapere che il comune spende per ogni loculo circa 2500€ al mese”.

LE DICHIARAZIONI E LE SPESE DEL COMUNE - Verificando l’importo, notiamo che la struttura ospita 138 nuclei famigliari, 114 dei quali provengono da Action! A conti fatti, il Comune dovrebbe versare circa 335 mila euro l’anno per questo residence. “Marino – ci scrive Monica Lozzi, Capogruppo del M5S nel Municipio VII - durante la campagna elettorale tuonava così: 'La casa è un dramma che va affrontato subito .  Quella sofferenza è una urgenza che sentiamo sulla nostra pelle – le affermazioni sono ancora visibili sul sito di Roma Capitale -  A Roma vige il sistema dei residence, ghetti dove vengono infilate persone in miniappartamenti spesso senza servizi. Ogni anno si spendono 30 milioni per dare appartamenti in cui si vive in modo indecente, un obbrobrio che ci costa 1.900 euro al mese per famiglia. Io invece - aggiungeva  Marino - Voglio dare un buono casa di 700 euro a ogni famiglia sfrattata, vincolato alla stipula di un contratto di affitto. Con quella cifra, e negli stessi quartieri, si possono trovare appartamenti più vivibili. Non ci sarebbero più ghetti e aiuteremmo molta più gente, più del doppio'. Bene – conclude la Consigliera del Movimento 5 Stelle – che fine hanno fatto tutti questi bei propositi?”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento