TuscolanoToday

Da Cinecittà al Campidoglio: un Sit-in per chiedere il rilancio delle Biblioteche di Roma

Annunciata una manifestazione in Campidoglio, per chiedere un incontro con l'Assessore Marinelli. La rete Cinecittà Bene Comune propone di rivedere i tagli alla cultura, rilanciando il ruolo delle Biblioteche di Roma

La chiusura dell'ex Mediateca di Cinecittà, è stata letta con preoccupazione dai residenti. Il taglio di un servizio culturale gratuito e rivolto alle fasce deboli del popoloso territorio municipale, non è andato giù a molti cittadini. Per questo, dopo l'occupazione della struttura e l'assemblea pubblica indetta lo scorso lunedì 9, è annunciata un'altra iniziativa.

IL SIT-IN IN CAMPIDOGLIO - Mercoledì 18 Febbraio, alle ore 12, è stato organizzato un Sit-in di protesta davanti l'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, piazza Campitelli 7. La manifestazione statica, promossa dalla rete territoriale Cinecittà Bene Comune , nasce dalla volontà di ottenere un incontro con l'Assessore comunale Giovanna Marinelli.

IL DESTINO DELLE BIBLIOTECHE - “In queste settimane l'Assemblea Capitolina sarà chiamata a discutere il bilancio previsionale 2015 di Roma Capitale. Al bilancio, in linea col decreto “Salva Roma” e costruito per soddisfare i vincoli del patto di stabilità interno e della spending review – ricordano gli attivisti di Cinecittà Bene Comune -  è stata collegata una delibera che prevede anche l'internalizzazione dell'Istituzione Biblioteche di Roma. La decisione, assunta senza il confronto con le forze sindacali, la dirigenza, gli amministratori locali e gli utenti, viene giustificata con l'esigenza del risparmio e per evitare gli sprechi. In realtà le risorse delle Biblioteche di Roma già sono state ridotte negli ultimi anni da 23 a 19 milioni di euro pur avendo registrato sempre un bilancio in pareggio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA PROPOSTA - La richiesta delle associazioni e dei comitati che compongono la rete di Cinecittà Bene Comune è semplice. “Crediamo che le Biblioteche di Roma – leggiamo in una nota inoltrataci - debbano essere scorporate da questo provvedimento e che vada aperto un confronto fra l'amministrazione comunale e tutti i soggetti interessati, utenti, lavoratori, studenti ed amministrazioni locali, per rilanciarne realmente la funzione culturale, didattica e sociale nella città di Roma e in particolare nei quartieri della periferia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento