TuscolanoToday

Tor Vergata, senza illuminazione il parco resta un facile bersaglio: imbrattata la nuova area salute

Il percorso, installato nel parco di Tor Vergata ad inizio febbraio, è stato bersaglio dell’ennesima incursione vandalica. Ass. De Santis: “Gesti sempre più frequenti nelle aree periferiche su cui stiamo puntando”

Scarabocchiati tutti i pannelli informativi del percorso salute. Sono durati pochissimo gli arredi che il Municipio VII ha sistemato nel parco di Tor Vergata. A poco più di due settimane dalla loro installazione, la mano dei vandali è passata in azione.

L'atto vandalico

“Purtroppo questi interventi stanno diventando sempre più frequenti nelle zone periferiche dove stiamo concentrando la nostra attenzione” ha fatto notare Elena De Santis, l’assessora alla Cultura del Municipio VII. “Questa volta sono stati imbrattati i pannelli espositivi. Il loro costo non è stato esorbitante ed abbiamo già pronti quelli di riserva, perché avevamo previsto una situazione del genere. Tuttavia è l’ennesima volta in cui ci troviamo a dover correre ai ripari in quei luoghi che, come amministrazione, stiamo cercando di rendere più fruibili”.

Incursioni sempre più frequenti

L’azione dei vandali è stata registrata nelle scuole di periferia, come recentemente accaduto in via Marco Dino Rossi, in zona Piscine di Torre Spaccata “dove abbiamo lavorato alla riqualificazione di una piazza ed all’apertura di un centro giovanile”. Ma significativi danneggiamenti erano stati segnalati, nel corso dell’ultimo estate, anche nel mercato completamente rigenerato di Quarto Miglio.

L'assenza d'illuminazione

Nel parco di Tor Vergata però i danni sono stati contenuti. Le postazioni del percorso salute, le panche, gli anelli e tutti gli arredi sistemati per favorire l’attività fisica all’aperto, non sono stati lesionati. Ma c’è il rischio che possano subire ulteriori incursioni perché, nell’area verde, manca l’illuminazione. “In realtà i lampioni ci sono, erano stati installati dall’amministrazione del sindaco Rutelli. Ma si trattava d’impianti fotovoltaici che sono durati pochissimo”ha spiegato l’assessora Elena De Santis. E finora nessuno ha provveduto a sostituirli.

Il commento amareggiato

“Ce l’aspettavamo – ha commentato sulla propria pagina facebook anche Monica Lozzi, la presidente del Municipio VII -  Non nego che questa vostra azione mi abbia fatto male... Ogni progetto che si realizza ha dietro un lavoro immane e vederlo distruggere in questo modo sicuramente ferisce. Ma la differenza tra noi e voi è che noi amiamo la nostra città e lavoriamo per renderla bella e non ci fermeremo mai”. La sostituzione dei pannelli con quelli che erano stati tenuti di scorta è già stata predisposta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento