TuscolanoToday

Quadraro: i marciapiedi sono presi d’assalto

In tutto il Municipio, il fenomeno dell’invasione dei marciapiedi, da parte degli operatori ortofrutticoli, viene ripetutamente segnalato. Quadraro.it: “Oltre al falso in bilancio, è stato abrogato anche il reato d’occupazione di suolo pubblico?”

Marciapiedi puliti. Meglio. Marciapiedi liberi. Se fosse una campagna, potremmo cominciare a chiamarla in questo modo. Sì perché i marciapiedi di tutto il Municipio VII, per varie ragioni, sono divenuti terreno di conquista. E non certo a vantaggio dei pedoni.

L'INVASIONE DEI MARCIAPIEDI - “E’ vero che oramai è così diffusa la pratica di invadere i marciapiedi e occupare spazio riservato ai pedoni – scrive Angelo Tantaro su Quadraro.it - Lo fanno i regolari e gli abusivi, lo fanno gli ambulanti, le edicole, i fiorai. Ma con tanto impegno e successo ci riescono solo le frutterie con le loro cassette di plastica, frutta e bancali”.

L'ESPEDIENTE DELLE CASSETTE - Un problema che è stato segnalato anche da Fortezza Bastiani, in un divertente post dal titolo ‘Siamo alla frutta’. “In via dei Salesiani, quasi all'angolo con via Publio Valerio – scriveva il blogger - si è già presa buona parte del marciapiede, mettendoci un cassettone pieno di mele e altra mercanzia, oltre a indebitamente crearsi la sua personale e abusiva zona di carico e scarico col solito trucco delle vecchie cassette piazzate in strada”.

UN DISAGIO DIFFUSO - Un problema che con una certa frequenza si riscontra nel territorio. “Sono tante le situazioni illegali all'Appio Claudio come a Don Bosco ed al Quadraro” leggiamo infatti su Quadraro. It che procede, poi, con una vera e propria elencazione.   “All’angolo con via Publio Valerio, a fianco di un portone, i cittadini per rientrare a casa devono fare il giro largo, perché buona parte del marciapiede è occupato da cassette piene di frutta e altra mercanzia. L’esercizio si è creato la sua personale e abusiva zona di carico e scarico con l’espediente delle vecchie cassette piazzate in strada che tolgono luce, aria e spazio” espediente ricordato anche da Fortezza Bastiani.

L'ELENCO CONTINUA - “Stessa cosa su viale San Giovanni Bosco, proprio a fianco di un portone con inquilini che si ritrovano il passaggio a loro disposizione subito ridotto. Ricordiamo inoltre anche  la frutteria in via dell’Aeroporto, angolo via Flavio Stilicone, dove sembra di stare veramente ai mercati generali, con cassette piazzate in strada a sottrarre posti auto di giorno, notte e festivi; senza tregua. Piazza del Quadraretto angolo via dei Fulvi  - prosegue Angelo Tantaro - da una parte c’è il magazzino delle cassette di plastica, un carrello di un supermercato e sacchi di frutta, dall’altro angolo cassette per terra per esporre la merce:  con la concomitanza della fontanella e della vicina cabina telefonica, il passaggio è bloccato alla faccia di pedoni e delle carrozzine”.

L'OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO - Insomma di situazioni di disagio non mancano. E l’elenco prosegue con viale Giulio Agricola, via dei Furi, via Opita Oppio e così via.  “Ci si domanda anche se le autorità preposte se ne siano mai accorte. Il sospetto – ironizza il blogger di Quadraro.it – è che insieme al falso in bilancio sia stato abrogato anche il reato di occupazione di suolo pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Un uomo li truffa, loro reagiscono: lo sequestrano e lo pestano riducendolo in fin di vita

Torna su
RomaToday è in caricamento