TuscolanoToday

Via Stilicone: Matronola (Pdl): “Sulle occupazioni, Fantino vuole davvero ripristinare la legalità?”

Il Capogruppo Pdl replica alle accuse di strumentalizzazione: "Il Presidente continua ad essere sfuggente. Su via Stilicone vuole collaborare al ripristino della legalità o buttarla in caciara?"

Sulle occupazioni di via Flavio Stilicone, la polemica non accenna a smorsarsi. Dopo la presentazione di una mozione, da parte del M5S, respinta dai banchi della maggioranza, avevamo registrato il commento del Consigliere SEL Emiliano Cofano.

Alle accuse di “evidente strumentalizzazione” del centrodestra, ha oggi dato risposta il capogruppo Pdl Umberto Matronola. “In via Flavio Stilicone, 18 occupazioni dei negozi sfitti di proprietà dell'INPS destano preoccupazione di ordine pubblico e  l’emergenza  abitativa inevitabilmente si scontra con quello della sicurezza. Sono anni che va avanti questa storia. Sono anni che l’ex X Municipio prima presieduto da Medici, che non ha mai fatto nulla per risolvere, ora diventato VII e presieduto dalla  “compagna di strada”  Fantino che, nel momento di provare a risolvere ciò che non è stato definito prima, per tutta risposta schiera il suo giovane scherano per dichiarazioni provocatorie”.

La risposta di Matronola, si rivolge dunque al Consigliere Cofano. “Mio caro giovane collega, mio malgrado devo dirti che  l’unica provocazione è la tua mancata conoscenza delle aspirazioni dei cittadini del territorio e della sua storia.  E per me basta, ora andiamo ai fatti – incalza il Capogruppo Pdl -  La presidentessa nonostante abbia chiaro il quadro dello scadimento della questione e dei molteplici richiami avuti dai  residenti tutti di via Stilicone, continua, a mio avviso e non solo, a parte Cofano, ad essere sfuggente”.

La replica di Matronola, volge dunque nei confronti del Minisindaco.  “Cara Fantino vuole collaborare al ripristino della legalità o chiudere gli occhi e buttarla in caciara come sta facendo il suo giovane consigliere? – interroga retoricamente Matronola -  Per noi dell’opposizione, e non solo, la cosa giusta sarebbe  riunire tutti gli attori (forze dell’ordine, INPS, Vigili Urbani e cittadini) per partecipare alla sofferenza dai residenti e insieme approvare la strategia migliore e più realistica. Cara Presidente ma veramente pensa di risolvere il disagio denunciato dalle famiglie con una burocratica comunicazione all’ Avvocatura, all’INPS e al Commissariato come dichiarato dal suo giovane compagno di cordata? -  I cittadini non la pensano così – conclude il Capogruppo Pdl al Municipio VII- contano in qualcosa di più coinvolgente e vincente.  Presidentessa, provi ad osare!”

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Immunoterapia contro il cancro, messo a punto nuovo farmaco da ISS e Sant'Andrea di Roma

  • I migliori mercati (di frutta e verdura) di Roma

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

Torna su
RomaToday è in caricamento