TuscolanoToday

Roma sprofonda: nel VII Municipio chiuse due voragini in un solo giorno

Avvallamenti sospetti hanno portato il Municipio ad un doppio intervento al Quadraro ed a Gregna Sant'Andrea. Assessore Vivace: "Siamo intervenuti tempestivamente, ora monitoriamo"

L'intervento sulla voragine del Quadraro

Non basta un pallottoliere per tenere il conto di quante voragini, negli ultimi anni, si siano aperte nel Municipio VII. Solo nella giornata di  giovedì 14 marzo si sono infatti registrati due interventi per mettere in sicurezza altrettante strade che ne erano rimaste colpite. In quartieri anche molto distanti tra loro.

Il pronto intervento

"In via Ascanio Pediano, a ridosso di piazza dei Tribuni, alcuni cittadini ci hanno segnalato un anomalo avvallamento della strada" ha premesso Salvatore Vivace, l'assessore ai lavori pubblici del Municipio VII. Attivato il cosiddetto "protocollo voragini", si è proceduto a verificare la natura di quell'inattesa conformazione. Questa volta, i geologi intervenuti, hanno subito constatato che la causa dell'avvallamento non era imputabile a condutture rotte o a vecchi tubi dismessi dalle società dei sottoservizi.

Due voragini in un giorno

"In via Pediano, come anche in vicolo del fosso di Sant'Andrea dove sempre in giornata siamo intervenuti – ha spiegato Vivace – abbiamo notato che sotto il tappetino d'asfalto non c'era nè binder neè sottofondo stradale. In compenso abbiamo trovato, mescolato al terreno, calcinacci e pezzi di mattoni. Si tratta di materiale di risulta che è inadatto ad assolvere alla funzione e che di conseguenza è collassato". L'intervento, sia a Gregna Sant'Andrea che al Quadraro Vecchio, è stato completato in giornata. "Nelle prossime settimane monitoreremo il risultato".

Le altre voragini aperte

La prontezza d'intervento con cui si è mosso il Municipio VII, è conseguente anche alla frequenza con cui l'ente di prossimità deve fronteggiare questi fenomeni. Sono così ricorrenti che si fatica anche a tenerne il conto.  "IN questo momento dobbiamo ancora chiudere gli interventi su via Ughelli ed a Cirvoncallazione Appia –  ricorda l'assessore – inoltre c'è anche una terza voragine che si era aperta a villa Lazzaroni e che risulta essere più seria del previsto: lì è c'è un vasto sistema caveale che necessità di un approfondimento". L'area interdetta in superficie è però modesta e non interessa nè i sentieri nè tantomento i diversi servizi presenti nella storica villa. La novità, rispetto agli interventi condotti il 14 marzo, è non sono stati effettuati all'Appio Latino. E' quello infatti il quadrante che, nel Municipio, detiene il poco invidiato primato delle voragini.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Immunoterapia contro il cancro, messo a punto nuovo farmaco da ISS e Sant'Andrea di Roma

  • I migliori mercati (di frutta e verdura) di Roma

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

Torna su
RomaToday è in caricamento