TuscolanoToday

Topi e scarsa igiene al liceo: studenti non entrano per protesta

Uno striscione appeso all'ingresso del liceo Teresa Gullace e una mini protesta dei ragazzi che hanno deciso di non entrare in classe. La denuncia: "L'edificio è fatiscente"

A sinistra un topo trovato a dicembre in un bagno (poi rimosso). A destra escrementi di topo sul pavimento

Ratti avvistati più volte dagli studenti negli ultimi mesi, nel magazzino dietro il bar della scuola e nell'area del cortile, a dicembre un topo morto nel bagno (poi rimosso), più volte escrementi animali trovati a terra e sulle fotocopiatrici. E in generale, è la denuncia, pessime condizioni igieniche del plesso. Venerdì scorso i circa 400 studenti del liceo scientifico Teresa Gullace, quartiere Don Bosco, non sono entrati in classe. Una protesta silenziosa e del tutto pacifica. 

"Sono mesi che andiamo avanti così. Noi non ce l'abbiamo con la preside che ha fatto tutto quello che poteva, lo ha segnalato. Ma l'unica derattizzazione fatta ha interessato l'area esterna, noi chiediamo che venga fatta anche all'interno" lamentano gli studenti. "È servito l'allarme per il Coronavirus per far rimettere il sapone nei bagni, fino a tre giorni fa non c'era". 

E anche i genitori si accodano alle proteste. "Parliamo di una scuola d'eccellenza, ma purtroppo fatiscente" racconta a RomaToday il signor Mario, nome di fantasia per questioni di privacy, papà di due ragazze che vanno a scuola al Gullace. Ci mostra foto di aule con crepe e macchie d'umido alle pareti (vedi subito in basso). "I topi la fanno da padrone, per non parlare delle continue inflitrazioni d'acqua nei locali"

classe-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A raccogliere le istanze degli studenti anche esponenti della politica che attaccano Città metropolitana e Roma Capitale, enti preposti a effettuare le operazioni di derattizzazione, sanificazione e anche di programmare e intervenire con lavori strutturali sul plesso. "Ho ascoltato in questi giorni le legittime preoccupazioni delle famiglie che hanno notato la presenza di ratti e altri insetti all’interno del Teresa Gullace di Roma, episodio sul quale già gli studenti avevano richiesto un intervento delle autorità competenti" commenta tramite nota stampa la consigliere della Lega in regione Lazio, Laura Corrotti. "Colpe le ha senza dubbio anche Roma Capitale, per questo ritengo opportuno intervenire immediatamente in maniera risolutiva ed efficace al fine di salvaguardare la salute e l’igiene dei ragazzi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento