TuscolanoToday

Don Bosco: minacciata di morte e aggredita dal convivente. In casa pistole giocattolo e 42 coltelli

Le armi sono state sequestrate ed l'uomo, un 40enne, è stato denunciato per atti persecutori, minacce e maltrattamenti in famiglia

Minacciata e aggredita dal compagno. Dopo mesi di violenze, però, giovedì scorso, una giovane 24enne, si è fatta coraggio e si è presentata negli uffici del Commissariato Tuscolano, e ha denunciato i continui maltrattamenti da parte del suo convivente, un 40enne di Don Bosco.  

La giovane ha raccontato di essere vessata da oltre cinque mesi con continui maltrattamenti e gravi minacce di morte da parte dell’uomo. 

Durante le indagini, gli agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla squadra anticrimine del Commissariato, hanno ritenuto opportuno procedere ad una perquisizione domiciliare a carico del meccanico, finalizzata alla ricerca di eventuali armi.

La accurata perquisizione ha permesso di rinvenire, occultato in un letto contenitore, uno zaino, al cui interno erano custodite una pistola giocattolo in metallo, priva di tappo rosso, nonché una serie di pugnali e coltelli, complessivamente 42, di lunghezza considerevole.

Le armi sono state sequestrate ed il 40enne è stato denunciato per atti persecutori, minacce e maltrattamenti in famiglia, nonché diffidato a non avvicinarsi alla sua ex convivente in attesa di eventuale provvedimento da parte dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento