TuscolanoToday

"Devo leggere il contatore", ma è una scusa: attenzione alla truffa del finto operatore Acea

Un lettore ci scrive per segnalarci che a Don Bosco, ci sono delle persone che entrano nei palazzi annunciando "letture ACEA". Non è certo che però siano suoi dipendenti visto che, a quanto ci viene riportato, poi tentano di vendere altri contratti

Nel popoloso quartiere di Don Bosco,sembra sia stata individuata una nuova tecnica di vendita porta a porta. La segnalazione ci arriva da Giovanni, un lettore, che dichiara d’aver personalmente avuto a che fare con questo tipo di iniziativa.

LA RISPOSTA AL CITOFONO - “Succede al Don Bosco in queste ore, ma anche in chissà in quante altre zone di Roma. Nessun preavviso al portone  - ci spiega Giovanni - si presentano intorno all'ora di pranzo cercando così  di evitare il filtro delle portinerie. Bussano ai vari interni rispondendo con un testuale quanto falso ‘lettura ACEA’, a chi chiede loro chi siano”.

SENZA DIVISE NE' TESSERINI - Una volta entrati nei palazzi, si assiste alla seconda parte della messinscena. “Si presentano senza divise o tesserini, ma con una cartellina con bene in vista – ha notato il lettore – un foglio precompilato col logo ACEA. Solo una volta entrati si comincia a capire che non sono affatto lì per leggere il contatore, ma per farti cambiare tipo di contratto giocando ambiguamente a far sembrare, specie ai più anziani e soli, che è inevitabile farlo”.

LA TESTIMONIANZA - L’obiettivo di questi presunti agenti di commercio, sembrerebbe dunque quello di vendere nuovi servizi. Forse approfittando dell’ingenuità di alcuni inquilini. “Nel mio caso – ci spiega Giovanni - ho capito subito di che si trattava. Ma il ragazzo in questione si ostinava a spacciarsi , testualmente, per un  ‘dipendente ACEA’ mostrandomi come se fosse una prova quel foglio di carta col logo ACEA e ‘pretendendo’ che l'ascoltassi. Io gli ho detto di andarsene, ma almeno una signora del mio stesso palazzo gli ha creduto. E la truffa  - conclude il lettore- consistente nel vendere contratti, spacciandosi per lettori di contatori e soprattutto per dipendenti ACEA, è compiuta”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento