TuscolanoToday

Don Bosco: in via Pisone c'è uno stabile ostaggio delle transenne

Marciapiede impraticabile e strada ristretta dalle transenne

A Don Bosco, davanti l'ingresso dell'ufficio postale, è stato sistemato un ampio campionario di ponteggi e transenne. Servono ad impedire che, chi passa lì davanti, possa restare ferito a causa dell'intonaco che si distacca dall'edificio. Il risultato però è che il marciapiede è diventato pressocchè impraticabile.

Un tratto stradale molto frequentato

"In via Calpurnio Pisone, all'altezza del civico 8 c'è uno stabile di 7 piani, con tre scale e diverse attività commerciali – ricorda Emanuele Falcetti, attivista del Circolo Fdi-An di Tuscolano – lì si trova una banca, un ufficio postale, un garage, un negozio di oggettistica e vi si parcheggiano anche delle auto. Ma da quest'immobile, di proprietà dell'INPS, da dieci anni cadono parti di cornicione e di calcinacci".

Marciapiede più stretto e strada più piccola

La soluzione trovata è stata quella di mettere in sicurezza quel tratto di strada. "Sono aumentate le transenne, ma senza tener conto di chi transita di lì, dai pedoni ai disabili – osserva Falcetti – si crea un grandissimo problema di viabilità in quanto giorno dopo giorno la strada è sempre più stretta proprio per l'aumento delle transenne e lo stesso discorso vae anche per i marciapiedi. Nei pressi dell'ufficio postale o presso le altre attività commerciali i pedoni non hanno scampo: nessuna possibilità di passaggio viene loro garantita. Per i disabili, viene da sè che sia tutto ancor più complicato".

La richiesta di intervento

Secondo l'attivista di Fratelli d'Italia "le transenne hanno i ferri sporgenti e quindi sono pericolose, a rischio infortuni". Un motivo in più per accelerare i lavori di messa in sicurezza dello staible. "Ci chiediamo se per quelle transenne che occupano il suolo pubblico, venga erogata la tassa al Comune di Roma. Inoltre, ci chiediamo perché la stessa amministrazione, visto i 10 anni di silenzio e negligenza – conclude Emanuele Falcetti -  non diffidi il proprietario a fare i lavori di ordinaria manutenzione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento