TuscolanoToday

Don Bosco, giardino transennato e cornicioni staccati: alla scuola don Paolo Albera urge manutenzione

Il plesso di via Marco Fulvio Nobiliore ospita una scuola dell'infanzia ed una primaria. Da oltre un anno il suo giardino antistante, degradato, è inutilizzabile. Chiesta una rapida messa in sicurezza

Cornicioni crollati, pavimentazione divelta, aree transennate. Il plesso scolastico don Paolo  Albera, nel popoloso quartiere di Don Bosco, non si presenta particolaremente  bene. Servono interventi di manutenzione straordinaria per riportare l'eficificio in condizioni sicure e decorose.

Il giardino recintato

"Da circa un anno e mezzo il giardino antistante l'entrata è recintato a causa di un crollo del cornicione e non solo –  fa notare Emanuele Falcetti, attivista del circolo Fratelli d'Italia del Tuscolano –  I pozzetti dell' impianto elettrico sono divelti e lo stesso impianto elettrico non è a norma, con i pali delle luci esterne prive di protezione". L'elenco delle cose che non andrebbero sistemate è corposo.

Una scuola molto frequentata

I problemi si concentrano principalmente nella parte antistante  della scuola. Lì infatti "nel giardino, c'è una cappa della mensa che è ricoperta dalla vegetazione e sui cui pendono rami spezzati e pericolanti di pino" incalza Falcetti. Impossibile non notarli. Ancheper il plesso di viale Marco Fulvio Nobiliore, accoglie ogni giorno centinaia di bambini. All'interno del suo perimetro infatti trovano spazio una scuola primaria ed una dell'infanzia che dispongono, rispettivamente, di diciassette ed otto aule.  

L'interrogazione capitolina

Il problema è stato rappresentato anche all'amministrazione cittadina. A farsene carico ha provveduto la consigliera capitolina Lavinia Mennuni (Fratelli d'Italia). Attraverso un'interrogazione si è chiesto alla Sindaca ed alla sua Giunta se non sia il caso di "lavorare alla completa ristrutturazione dell'intero immobile affinchè ne sia garantito il ripristino delle elementari norme sulla sicurezza". Mennuni chiede inoltre d'intervenire per "assicurare la normale funzionalità della scuola". A partire, evidentemente, dall'utilizzo del suo giardino antistante.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento