TuscolanoToday

Mobilità sostenibile, la Tuscolana cambia pelle: iniziati i lavori per la pista ciclabile

Soddisfatto il M5s, critico il PD. Battaglia: "Meglio il nostro BiciPlan. Costava anche molto meno"

Via Tuscolana si appresta a mutare pelle. Per la cosiddetta "Strada del Cinema" il primo significativo cambiamento ha consisisto nell'eliminare le bancarelle presenti sui marciapiedi. Il passo successivo sarà rappresentato dalla realizzazione di una pista ciclabile. E quindi dalla conseguente diminuzione delle auto presenti sulla consolare.

L'avvio dei lavori

"Ora partono i cantieri per completare nel più breve tempo possibile un’altra opera a servizio della cittadinanza, un’infrastruttura che andrà ad ampliare la cartina dedicata alla ciclabilità" fa sapere Linda Meleo, assessora alla Mobilità di Roma Capitale. Il percorso infatti, lungo 2,2 chilometri, si svilupperà collegando delle piste già esistenti. Una si trova su viale  Marco Fulvio Nobiliore e viaggiando in direzione viale Giulio Agricola, attraversa via Lemonia fino a raggiungere il parco degli Acquedotti. L'altra pista che sarà collegata alla ciclabile della Tuscolana è quella di viale Palmiro Togliatti. Un percoso quest'ultimo che dovrà essere oggetto di un ulteriore rilancio, visto che è stato spesso segnalato in condizioni di forte degrado.

Il rilancio della mobilità sostenibile

Sulla pista ciclabile della Tuscolana si concentrano le aspettative del Movimento Cinque Stelle. Per il presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno rappresenta "un segnale di cambiamento". Per il Municipio VII è anche l'occasione per sperimentare nuovi progetti. La realizzazione di questa ciclabile, potrebbe essere infatti il primo passo in vista di altri investimenti infrastrutturali. In tema di mobilità sostenibile l'ente di prossimità sta chiedendo l'attivazione di nuove postazioni di car sharing all'altezza della fermata metropolitana Subaugusta e di quella Anagnina. Relativamente a quest'ultima ha poi lanciato un bando delle idee, finalizzato a progettare ciclabili che sappiano unire i quartieri periferici del Municipio, con il capolinea della linea A.

Come cambia pelle la Tuscolana ?

Residenti e pendorali abituati a percorrere la consolare, nel giro di qualche mese troveranno significativi cambiamenti. La sezione stradale sarà totalmente modificata e questo prevede un dimezzamento delle corsie a disposizione delle auto. Ciò significa che, dopo il marciapede, troveranno spazio le piste ciclabili, separate dalle auto in sosta dello spazio necessario per aprire una portiera. Quindi ci saranno i parcheggi ed infine la carreggiata dedicata ai veicoli a motore. Una muta

Le critiche al progetto

La realizzazione della ciclabile su via Tuscolana, fortemente voluta dal M5s, è stata anche asparamente criticata dal Partito Democratico. "Meglio il Biciplan del Municipio VII: un 'ipotesi di tracciato ciclopedonale che collegava i territori extra Gra del Municipio con la zona di San Giovanni, mettendo in rete l'esistente  e passando per il suggestivo Asse degli Acquedotti" obietta l'ex consigliera capitolina Erica Battaglia. "Oggi invece il M5S ci propone un ciclabile su una delle consolari più commerciali di Roma per un tracciato di 2 chilometri da Subaugusta al Quadraro scollegato da tutto, un'opera che ha un costo che si aggira intorno ai 700mila euro e un tempo stimato di realizzazione pari a 8 mesi. Risultato? "L'extra Gra sarà tagliato fuori e laTuscolana nei prossimi mesi sarà un imbuto". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Riassumiamo: per qualche decina di ciclisti e prevalentemente nelle giornate soleggiate (lo vorrei vedere il ciclista sulla ciclabile sotto la pioggia), a) si stringe la carreggiata, che comunque sarà soggetta alla doppia fila (voglio vedere anche i VV.UU. prima delle 7 e dopo le 19, oltre che a presidiare di continuo la strada); b) si continua a permettere ad ACEA e Italgas si effettuare continui scavi di cui non viene data informazione né motivazione, anche ripetuti negli stessi punti; c) si continuano ad avere servizi di trasporto pubblici in condizioni critiche (per esempio 5 stazioni metro A chiuse negli stessi giorni e per durata indefinita); d) si continua ad avere un manto stradale sulla Tuscolana e in molte strade limitrofe in condizioni pessime (non risultano annunci di sistemazione); e) si tengono tonnellate di rifiuti in mezzo alla strada perché non si sa come e dove smaltirli... Complimenti vivissimi.

  • Perchè ora è tutto fermo? Un altro successo del nostro sindaco?

  • Che dire? Voglio esprimere il sdegno ai benaltristi, non sono grillino ma sono residente. Invito chi è avvezzo con la bici ad attraversare i parchi a continuare a farlo senza le piste. La pista serve ai ciclisti su strada per incentivarli a vivere il quartiere spostandosi su una dorsale sicura, URBANA, che si spera sia la prima di moltissime altre. E chi non è d'accordo amen, l'augurio per voi è di uscire dal GRA qualche volta, per il bene vostro e nostro.

  • Un modo come un altro per BUTTARE 690mila euro... invece di dar ascolto ai biciclettari locali, spendendo meno della metà! Menomale che tra poco ci sarà la sentenza, e ci leviamo di mezzo sta massa di incapaci!

  • se fatta bene e con il dovuto controllo dei vigili forse anche roma inizierá il suo percorso di civilizzazione come hanno fatto le altre cittá italiane ed europee.

  • Ma con tutto il traffico che ci sarà chi va in bicicletta in mezzo allo smog? Come chi andrà più a passeggiare in mezzo alla puzza e quindi poveri negozianti. Per me è una scelta scellerata soprattutto considerando che a 400 metri c'è il parco che avrebbe bisogno dei quei soldi per renderlo più sicuro e bello. Si penso anche io che sia una trovata pubblicitaria che però non finirà bene.

  • Mi sembra che M5S abbia concretamente eliminato uno scempio a quanto pare gradito da tutti i romani: LE BANCARELLE SUI MARCIAPIEDI!! Ora, con la ciclabile, si appresta ad eliminare un altro scempio a quanto pare anch'esso gradito dai romani: PARCHEGGIO SELVAGGIO.

  • Queste chat di commenti sono piene di troll

  • tranquilli, non togliera' spazio alle auto. se considerate che sulle tre corsie attuali, una e' destinata al parcheggio incivile in seconda fila (mai visto in sei anni a roma uno prendere una multa per doppia fila, quindi sembra che sia legale a rrrrooma...). quindi, la conseguenza sara' che si perdera' una corsia per il parcheggio selvaggio, oppure il parcheggio selvaggio scalera' sulla prima corsia disponibile (ci scommetto le p/.//) e le auto si ritroveranno imbottigliate sull'unica corsia rimasta... cmq piste ciclabili, car sharing, autovelox (meglio se tutor) tutta la vita... e magari piu' forze dell'ordine per le strade..

  • Perché non investire invece in una tranvia? Sarebbe stato molto più utile per tutti

    • Con la metro sotto? Utile sì. Togliete ste auto dalle strade e basta. 1 auto = 1 posto in autorimessa, altrimenti vai col taxi.

  • Questa pista ciclabile parte dal nulla e porta in zona nulla. Non serve a niente, chi la userà mai? Serve solo a rendere ancora più difficile il traffico veicolare. Chi usa le piste esistenti che portano dal nulla al parco degli Acquedotti? I cani x i propri bisogni. È solo uno spot x il movimento che urlerà di aver portato le piste ciclabili su una via importante di Roma.

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio della Roma, la sindaca Raggi indagata dopo la denuncia di un ex grillino

  • Cronaca

    Spari alla Marranella, il tassista ferito da un trafficante di shaboo

  • Cronaca

    La Pasqua nella Capitale: Messa blindata a San Pietro ed eventi in tutta la città

  • Cronaca

    Funerali Massimo Marino: l'ultimo saluto alla chiesa degli Artisti

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Giustiniana, bimbo di 8 anni precipita dal quinto piano

  • Via Crucis al Colosseo: venerdì metro chiusa. Le strade chiuse e le deviazioni

  • Scuola: 18 istituti della Capitale restano aperti anche per Pasqua

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Usura, droga ed estorsioni: nuovo colpo al clan Casamonica. 23 arresti. Fra loro 7 donne

Torna su
RomaToday è in caricamento