TuscolanoToday

Primo Maggio al centro anziani la Torretta: "Festeggiamo ricordando chi un lavoro non ce l'ha"

La tradizionale festa dei lavoratori, al Centro Sociale Anziani La Torretta, è stata vissuta all'insegna della voglia di stare insieme. Senza dimenticare i giovani che, lavorativamente parlando "vivono in un clima di privazioni e vessazioni"

Nel centro sociale anziani La Torretta i festeggiamenti del primo maggio costituiscono un appuntamento irrinunciabile. Anzi, ormai sono entrati in pianta stabile nel calendario di eventi che, da piazza dei Consoli, ogni anno vengono organizzati.

I FESTEGGIAMENTI - Grazie alla Collaborazione dell’Associazione Vie e Piazze Storiche di Cinecittà, anche quest’anno centinaia di residenti hanno potuto incontrarsi tra le mura della Torretta.  “Come da tradizione, non sono mancati i balli , la musica, la voglia di stare insieme ed il buon cibo. Le fave con il pecorino, il pane casareccio, il vino. Ingredienti semplici che, ben amalgamati – sottolinea l’ufficio stampa del Centro Sociale Anziani - hanno contribuito al successo come ogni anno di un’iniziativa sempre molto apprezzata dai residenti del territorio”.

I GIOVANI - Il primo maggio, non è trascorso solo all’insegna della musica e del cibo. Al contrario, "questa giornata di festa  - ricordano il CSA e l’Associazione Vie e Piazze Storiche di Cinecittà – deve essere vissuta anche per ricordare un giorno di lotta contro un clima di privazioni e vessazioni. Purtroppo, parliamo di un clima che troppo spesso sono costretti a respirare i nostri giovani".  

L'AUGURIO - "Fare gli auguri per la Festa del lavoro, dunque, può ripagare tante persone per gli sforzi fatti ogni giorno, magari per mantenere la propria famiglia, ma allo stesso tempo potrebbe risultare il miglior augurio per chi spera di avercelo al più presto un lavoro". Un auspicio che va oltre le barriere anagrafiche. Una solidarietà intergenerazionale che, ancora una volta, ha travalicato le mura della Torretta. Perché il primo maggio, nel centro anziani di piazza dei Consoli, non ha soltanto il sapore delle fave e del pecorino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Castel Sant'Angelo, in bilico sul cornicione del ponte a tre metri dal Tevere

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

  • Coronavirus: a Roma 21 nuovi casi, 24 in totale nel Lazio. I dati Asl del 13 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento