TuscolanoToday

Don Bosco, l’amianto c’è anche quando non si vede

Il blog FortezzaBastiani prosegue la sua ricerca di eternit fra gli edifici dei quartieri Don Bosco e Cinecittà: "In molti palazzi i proprietari, invece di rimuovere l'amianto, si sono limitati a coprirlo, cioè a nasconderlo"

Molti edifici dei quartieri Don Bosco e Cinecittà risalgono a decine di anni fa, periodo in cui l’eternit non era ancora considerato dannoso per la salute. Non sempre i condomini sono poi disposti ad investire grandi somme – necessarie – per rimuovere l’amianto, limitandosi a coprirlo. “E' la legge che lo consente – si spiega infatti nel post di FortezzaBastiani -, ma solo quando è la soluzione meno rischiosa e invasiva. E soprattutto quando l'eternit (sui tetti, come nelle canne fumarie o in pannelli di varia natura) è integro e quindi stabile”.

“Quando arriva il momento della ristrutturazione di facciate e terrazze e quindi l'occasione giusta per liberarsi dell'amianto, evidentemente su suggerimento delle stesse ditte – prosegue - che faranno quei lavori e che non sono abilitate alla sua rimozione, i proprietari decidono che è ‘più conveniente’ limitarsi alla copertura dell'eternit piuttosto che alla sua rimozione completa. Per risparmiare, quindi, relativamente pochi soldi quei proprietari si tengono un problema, l'amianto, che fra l'altro, oltre a continuare a costituire un rischio per la salute dei cittadini, abbassa drasticamente il valore dei loro stessi appartamenti. A meno di non dirlo, cioè di nasconderlo, ad eventuali compratori”.

Secondo la denuncia, in praticamente tutti gli isolati sulla via Tuscolana, fra le fermate metro di Lucio Sestio e Giulio Agricola, sarebbero presenti tetti con coperture in eternit. “E poi ci sono i tantissimi palazzi in cui non è stato fatto nemmeno l'incapsulamento – conclude il post - e dove le tegole in eternit sono lasciate bene in vista, a rilasciare fibre di asbesto nell'aria”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento