TuscolanoToday

Cinecittà: tagliati 30 platani per il via al cantiere del parcheggio

I comitati anti pup alzano la voce, per il taglio delle piante, ma soprattutto per la pericolosità del cantiere interrato, in un'area già lesionata, anni fa, dai cantieri della metro A

La protesta anti parcheggi interrati si allarga al X municipio. In particolare è viale Giulio Agricola il focolaio della rivolta dei cittadini a cui non è andata giù la decisione piovuta dal cielo e recapitata a mezzo volantino nella posta, di costruire un parcheggio tra via Tuscolana e via Quintilio Varo.

Una protesta che, dopo il taglio di 30 platani di 40 anni, rischia di trasformarsi in vera e propria rivolta
. Denunciano i cittadini: "Solo l'altro ieri abbiamo appreso dai volantini messi nelle nostre buche delle lettere che sarebbe stato realizzato un parcheggio interrato nella nostra strada, ma non ci saremmo mai aspettati che in meno di due giorni venissero a recintare il cantiere e a tagliare tutti gli alberi, almeno 30 platani di 40 anni…"
L'area su cui dovrebbe sorgere il cantiere, tra via Tuscolana e via Quintilio Varo, è proprio accanto all'omonima stazione della metropolitana (Giulio Agricola) e i residenti raccontano che il palazzo del civico 6 ha già un contenzioso con il Comune per danni subiti in seguito agli scavi della metropolitana A. "Se questa voce fosse confermata", spiegano i comitati anti pup, "sarebbe importante sapere se il concessionario del parcheggio, nell'ambito delle indagini preliminari obbligatorie per accertare lo stato dei palazzi limitrofi allo scavo, abbia preso in considerazione anche questo ulteriore fattore di rischio".

"Se così non fosse, le prospettive per i residenti non sono molto rassicuranti", continuano i comitati Antipup. "Come ci hanno riferito alcuni abitanti di un palazzo di Via Santamaura, a tutt'oggi parzialmente inagibile per una profonda frattura che ha cominciato a percorrere tutta la facciata pochi giorni dopo l'inizio dello scavo del parcheggio multipiano sotto il Nuovo Mercato Trionfale, può succedere che l'assicurazione della ditta costruttrice chieda ai condomini danneggiati di dimostrare che il danno non sia precedente, in quel caso provocato dai lavori della metropolitana A di Via Candia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento