TuscolanoToday

Isole pedonali ed incroci rialzati. Il Municipio VII lancia la "rivoluzione della mobilità"

Il Municipio annuncia nuovi interventi per migliorare la sicurezza stradale. Assessore Vivace: "La segnaletica non basta più. Costruiremo incroci rialzati e zone 30 su tutto il territorio"

Attraversamento rialzato in via Alessandro della Seta

Migliorare la sicurezza stradale ricorrendo a zone 30, pedane per gli autobus, isole pedonali ed incroci rialzati. Per ridurre gli incidenti, il Municipio VII ha deciso di cambiare strategia.

Le soluzioni tradizionali

"Serve una rivoluzione culturale nel campo della mobilità" ha spiegato la Minisindaca Lozzi, nell'annunciare un pacchetto di interventi da realizzare in tutto il territorio. "Ci siamo resi conto che non basta puntare sulla segnaletica orizzontale e verticale. Gli incidenti continuano a verificarsi, anche davanti i segnali che limitano la velocità a 30 km/h – ha sottolineato Salvatore Vivace, l'assessore locale ai Lavori Pubblici – ed anche per la segnaletica orizzontale, nonostante sia stata vinta la battaglia per utilizzare un bicomponente che a differenza delle classiche vernici non si sbiadisce, i risultati sono stati modesti".

Il Municipio cambia strategia 

Le misure tradizionali, quindi, verrebbero affiancate da quelle più innovative. Nell'ottica di cambiare paradigma, anche da un punto di vista metodologico. "La presidente ha deciso di lanciare una serie di bandi ad hoc, come abbiamo fatto per le piste ciclabili ed i marciapiedi. Questo significa che se finora gli interventi realizzati erano legati alla manutenzione stradale, da adesso in poi si cercherà di programmarli a prescindere, puntando su soluzioni che abbiamo già sperimentato".

Le soluzioni già sperimentate

Nel corso degli ultimi anni, per migliorare la sicurezza stradale, nel vasto territorio municipale sono state introdotte delle misure originali. A Quarto Miglio, per evitare i sorpassi azzardati e per garantire più agio ai pedoni, vista l'assenza di marciapiedi, è stato realizzato un incrocio rialzato. Ad essere rialzate invece sono state le pedane degli autobus in via Gallia ed in via al Quarto Miglio. Con la differenza che, nel primo caso, si sono utilizzati dei moduli di gomma, più difficili da manutenere. Mentre a Quarto Miglio è stata realizzata in asfalto, in modo da renderla più duratura.

La rivoluzione della mobilità

"Abbiamo puntato in decine di casi anche sugli attraversamenti rialzati – ha sottolineato Vivace – a Tor di Mezzavia per debellare le gare di auto, in via Niobe e di via del Fontanile Anagnino per mettere in sicurezza l'uscita da scuola". Ora, l'insieme di questi interventi, saranno diffusi in maniera più capillare nei vari quartieri. Ed insieme ai 20 chilometri di piste ciclabili che il Municipio ha dichiarato di voler realizzare, serviranno a modificare in maniera radicale la viabilità del territorio.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento