TuscolanoToday

Cinecittà: il Consiglio Municipale torna a spingere sull’intermodalità

Il sistema di mobilità pubblica Saxa Rubra-Togliatti-Laurentina votato in Assemblea Capitolina e dimenticato nei cassetti della Giunta, torna in aula Consigliare. Questa volta del Municipio VII che l'approva all'unanimità

La mobilità sostenibile cittadina trae nuovo impulso grazie ai Consiglieri del Municipio VII. In Aula Allende infatti è stata approvata all’unanimità la mozione avente per oggetto il sistema di mobilità pubblica Saxa Rubra – Palmiro Togliatti – Tor Carbone - Laurentina. “E' una mozione che dà un indirizzo politico importante perché chiede di riprendere la delibera 37/2006 del Consiglio Comunale di Roma che è una delibera di iniziativa popolare” ci spiega la Capogruppo M5S Monica Lozzi prima firmataria della mozione

FERMA NEI CASSETTI - In quel documento “si chiedeva l'avvio d'un processo partecipativo per valutare la fattibilità di un'opera di mobilità pubblica su ferro che collegasse la periferia  di Roma tra Saxa Rubra e Laurentina, passando per la Palmiro Togliatti” .La delibera venne votata all’unanimità dall’Assemblea Capitolina, ma da allora è rimasta inattuata, nonostante siano trascorsi otto anni.

LA PRESSIONE DEL MUNICIPIO VII - “Il principio fondamentale  - osserva Lozzi - è che l'atto più forte che un Consiglio Comunale può approvare è proprio una delibera che ha maggior forza se appoggiata da migliaia di cittadini e che è quindi assurdo che venga tenuta chiusa in un cassetto  per tutti questi anni”. Per ovviare a questo paradosso, si  è cercato quindi di far leva sul Presidente del Municipio. Infatti la mozione passata all’unanimità in Aula Allende, impegna il Presidente Fantino l’Assessore competente “ad attivarsi presso il sindaco e i componenti organi comunali affinchè applichino la delibera 37/2006 avviando formalmente e concretamente l’iter partecipativo da essa previsto, con il coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati interessati, per assicurare un suo esito positivo nei tempi più rapidi”.

L'IMPORTANZA DELL'OPERA - Soddisfatto per l’esito della votazione anche il Presidente della Comunità Territoriale municipale Maurizio Battisti. “E’ ora che si esca dal letargo e si metta mano, ricorrendo anche a finanziamenti di fondi europei come scritto nella mozione comunale, ad un’opera che darebbe impulso alla mobilità pubblica”. L’infrastruttura avrebbe delle ricadute positive su un’ampia porzione del territorio cittadino. “Il suo percorso tangenziale da nord a sud – spiega Battisti – permetterebbe di riqualificare le periferie romane del quadrante est della città dove, intersecando 3 linee di metropolitana, 1 di tram, 2 di ferrovia concessa e ben 6 ferrovie locali, produrrebbe una connessione e un effetto di rete su ferro di grande importanza”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento