TuscolanoToday

Periferie, in piazza per un taglio alla spesa militare: “I fondi usiamoli per Roma Est”

Venerdì 7 è andata in scena una protesta della rete Cinecittà Bene Comune. Sotto al Ministero dell'Economia si è tornato a chiedere d'investire sul quadrante Est di Roma. Dal Parco di Centocelle alla Vela di Calatrava, ecco cosa chiedono

Investimenti per il quadrante Est della Capitale. E’ questo che vogliono gli attivisti della Rete Cinecittà Bene Comune. Chiedono cioè al Governo di puntare sulla mobilità sostenibile e di completare le opere pubbliche già iniziate.

Il Parco di Centocelle

Davanti al Ministero dell’Economia, venerdì 7 luglio alcuni cittadini hanno sfidato il caldo estivo. Con cartelli e slogan hanno richiesto a gran voce un’inversione di tendenza. “Si cominci con la riqualificazione del parco di Centocelle che da anni versa in uno stato di incuria ed ultimamente è vittima di ripetuti incendi. E’ proprio lì infatti – spiega Alessandro Luparelli, portavoce della Rete – che la legge di bilancio prevede un trasferimento di circa 2,6 miliardi di euro per il potenziamento della caserma dell’aeronautica  Francesco Baracca che si trova al suo interno”.

Il taglio chiesto alle commissioni parlamentari

Per le realtà che fanno parte della rete di Cinecittà Bene Comune bisogna intervenire immediatamente, impegnando in altro modo quelle risorse. In questi giorni, e più precisamente il 13 ed il 14 luglio, viene infatti discussa in Commissione alla Camera ed al Senato la legge di bilancio 2017.  “Noi chiediamo di fermare questo taglio alle spese destinate alle periferie e di invertire la tendenza del Governo, che invece vuole aumentare le spese militari”.

Mobilita' sostenibile e opere pubbliche

Quando chiedono interventi nel quadrante Est, questi cittadini hanno in mente obiettivi precisi. Sul piano della mobilità sostenibile viene infatti chiesto La realizzazione della tramvia Saxa Rubra-Laurentina lungo via Palmiro Togliatti ed il recupero dell'ex deposito Atac di Piazza Ragusa per realizzare una stazione dell'eco-mobilità” ma anche per creare degli appositi spazi per la socialità e la cultura. Sul piano del recupero urbanistico, CBC chiede invece il non semplice completamento della Vela di Calatrava “per attività legate alla ricerca e allo sport per tutti”. E, cosa sicuramente più realizzabile nel breve, l’apertura dell’edificio polifunzionale costruito ad Arco di Travertino e mai aperto al territorio. Secondo la rete di Cinecittà, dovrebbe essere destinato ad accogliere attività socio-sanitarie  ed a realizzare la Casa della Salute.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento