TuscolanoToday

Dissuasori acustici per garantire i posti dei disabili: a Cinecittà parte la sperimentazione

Quattro dispositivi saranno installati nel territorio municipale

Un piccolo passo verso la civiltà. Nel Municipio VII è stato presentato “Tommy”, un dissuasore acustico che renderà la vita più complicata a quei residenti che, per l'assenza di posteggi, tendono a traformarsi in automobilisti senza scupoli.  Il dispositivo consente d'impedire che i parcheggi riservati alle persone con disabilità siano utilizzati da chi non ha diritto.

Come funziona

Tommy è stato presentato dal suo inventore e dall'ACI, nel corso di una conferenza stampa organizzata nel Municipio VII. "Il dispostivo prevede che sia sistemata una piastra nel posto riservato alla persona con disabilità – spiega la minisindaca Monica Lozzi – se arriva un'auto che non è legittimata a parcheggiare lì, il dispositivo si aziona emettendo una segnalazione acustica che, con l'approssimarsi del veicolo, si intensifica. Contestualmente viene inviato un SMS alla persona che è titolata a lasciarvi l'auto. In futuro – spiega Monica Lozzi – non appena si riceverà l'autorizzazione necessaria, arriverà anche un avviso alla polizia locale”.

La sperimentazione

Il dissuasore, che viene disattivato dal conducente disabile attraverso un telecomando, sarà posizionato da Aci in quattro stalli che, secondo le segnalazioni dei cittadini, sono risultati essere tra i più bersagliati dagli automobilisti indisciplinati del Municipio VII.  L'operazione è stata condotta grazie ad una donazione di Aci ma, “se vediamo che funziona – ha promesso la Minisindaca – predisporremo un budget apposito per acquistarne degli altri”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • speriamo estendano dappertutto , noi invalidi siamo disperati , nessuno gliene frega niente , voi che leggete che ci occupate i posti dovete diventarci anche voi .

  • l'inciviltà dei romani è proverbiale....io toglierei la patente a chi vi parcheggia e se i vigili si adoperassero affinché tali spazi rimanessero liberi sarebbe un grosso risultato....invece quando li chiami per un posto disabile occupato o non arrivano, spesso oppure arrivano dopo ore..

  • Ottimo!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Appio Latino: in fiamme appartamento, ragazzo trova riparo sul cornicione. Salvato

  • Cronaca

    Ciclista investito, ucciso e derubato su via Tiburtina: preso lo sciacallo

  • Politica

    Ater, stop alle occupazioni: videoserveglianza per alloggi ed attività commerciali

  • Cronaca

    Violenza sessuale fuori la discoteca: la 21enne stuprata da tre ragazzi in uno sgabuzzino

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento