TuscolanoToday

Commissioni Speciali Municipio VII: dal Campidoglio arriva un ultimatum

Il M5S spinge per lo scioglimento della Commissione Speciale PRINT, da realizzarsi entro il 15 gennaio. In assenza di tale provvedimento, saranno adite le vie legali. Resta da chiarire anche il destino della Commissione Speciale Legalità e Sicurezza

C’è una Commissione Speciale nel territorio municipale, che non smette di attirare critiche. Ne ricevette molte all’atto della sua costituzione e ne continua ad ottenere ancora oggi, a molti mesi di distanza. La Commissione è quella del PRINT (Piano Recupero Integrato) ed a scomodarsi, questa volta, è il Presidente della Commissione Capitolina per la Razionalizzazione della spesa dell’Amministrazione.

L'ULTIMATUM - Al Presidente Susi Fantino, al Direttore del Municipio Giuseppe Voce ed al Presidente del Consiglio Municipale Ascenzo Villa, è stato dato un ultimatum. Nella lettera, che il Presidente della Commissione Capitolina Daniele Frongia (M5S) ha protocollato nella seconda metà di dicembre, si legge come “stante la perdurante situazione di inerzia dell’Amministrazione Capitolina, si rappresenta che, qualora la Commissione Speciale PRINT non dovesse essere sciolta entro e non oltre il 15 gennaio 2015, non esiteremo a rivolgerci alla Commissione  incaricata  presso Roma Capitale di esercitare i poteri di accesso ed accertamento ed ai competenti organi della Magistratura Contabile, Amministrativa e penale, affinchè vengano adottati tutti i provvedimenti necessari al ripristino della legalità nel Municipio VII”.

LA RICHIESTA - L’iniziativa del Consigliere Pentastellato, è stata salutata con soddisfazione dal Vicepresidente del Consiglio Municipale Davide Tutino (Lista Marino). “Accolgo con riconoscenza la lettera di Frongia. La ‘Pena Capitale’ che Roma sta vivendo – ha osservato il Consigliere municipale - è frutto della spartizione della città tra le forze, o dovrei dire le debolezze, politiche. Nel suo piccolo, il consiglio del municipio metta fine a queste pratiche, sciogliendo le commissioni speciali costituite per cementare l'alleanza tra Forza Italia e parte del PD, un matrimonio celebrato a spese degli elettori e dei cittadini ingannati”.

L'ALTRA COMMISSIONE - Tutino, prendendo spunto da recenti dichiarazioni del Presidente Democratico Matteo Orfini, lo aveva incalzato chiedendogli cosa intendesse fare “per ripristinare il rispetto dei regolamenti, e per mettere fine all'inutile dispendio di pubblico danaro a vantaggio di pochi”. Ad onor del vero, il Consigliere Radicale eletto nella lista Marino, da qualche settimana è tornato a chiedere lo scioglimento anche dell'altra Commissione Speciale, su Legalità e Sicurezza. Di quest'ultima, tuttavia, non si ha traccia nella lettera del Consigliere Frongia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento