TuscolanoToday

Per gli 80 anni degli Studios, un viaggio alla scoperta della Fabbrica dei Sogni

Gli Studios di Cinecittà aprono le porte alle scuole

La passione per il cinema bussa alle scuole del territorio più popoloso di Roma. Grazie ad un protocollo d'intesa firmato dal Municipio VII con l'Istituto Luce Cinecittà ed il Centro Sperimentale di Cinematografia, gli studenti medi e quelli delle elementari potranno intraprendere un viaggio alla scoperta della Fabbrica dei Sogni.

Una festa a contatto con il territorio

Per festeggiare gli 80 anni dalla posa della prima pietra degli Studios, si rafforza in tal modo il rapporto tra la città del cinema ed il territorio. A partire da quelle che sono le sue fondamenta, ovvero le giovani generazioni. Per riuscirvi, l'esplorazione  prende avvio grazie ad una serie di incontri che si svolgeranno sia nei suggestivi teatri di posa, che nelle aule della Scuola Nazionale di Cinema. Questi incontri saranno rivolti anche agli studenti del triennio di scuola secondaria di II grado, nell’ambito di specifici progetti, in modalità alternanza scuola-lavoro.

Gli Studios e le scuole

"Il nostro obiettivo era quello di aprire gli Studios alla cittadinanza ed alle scuole – commenta la presidente del Municipio VII Monica Lozzi – pertanto essere riusciti a siglare questo accordo con l'Istituto Luce ed il Centro Sperimentale di Cinematografia rappresenta un risultato importante che ci riempie di soddisfazione. E questo perchè sarà utile agli studenti ad affrontare un percorso che gli consentirà, nell'ottica dell'alternanza scuola lavoro, di imparare anche un mestiere".

Aprire le mura alle scuole

Il rapporto tra gli Studios ed il territorio, si consolida anche grazie ad una seconda fase, prevista nel progetto sottoscritto per gli 80 anni.  Dopo gli incontri sulle professioni del Cinema, gli insegnanti saranno chiamati infatti ad individuare una classe che, nell'anno scolastico 2018/2019,  sarà impegnata a realizzre un cortometraggio. Un'iniziativa che s'inscrive nell'ambito di un laboratorio curato dagli insegnanti stessi, in collaborazione con i docenti del Centro Sperimentale di Cinematografia. La prima tappa del viaggio verso la Fabbrica dei Sogni, prenderà avvio già nel 2018, con gli incontri previsti tra marzo e maggio, A distanza di 80 anni, viene posata un'altra pietra. Ma questo volta, non servirà a costruire delle mura, bensì ad aprirle al territorio. Nell'ottica di un "progetto pilota - fanno sapere dal Municipio VII - che s'inserisce in un più ampio ragionamento volto a rendere
il Distretto del Cinema una realtà identitaria e partecipata".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento