TuscolanoToday

Cinecittà Est: il Municipio vuole aprire un nuovo centro d'aggregazione per "giovani adulti"

Nei locali municipali di Cinecittà Est attivato un bando per realizzare un centro rivolto alla fascia compresa tra 20 e 40 anni. All'interno si punta a realizzare spazi per il co-working, un'aula studio ed una banca del tempo

Via Marco Dino Rossi: nello stabile i locali messi a bando.

Uno spazio da destinare ai "giovani adulti". Il Municipio VII ha deciso di mettere a bando i locali situati al civico 9 di via Marco Dino Rossi. L'obiettivo è quello di realizzare un centro aggregativo, al cui interno sia possibile offrire un'ampia gamma di servizi, per lo più rivolti alla fascia d'età compresa tra i 20 ed i 40 anni.

Le possibili sinergie

"I locali – fa sapere Elena De Santis assessora alla Cultura ed alle Politiche giovanili del Municipio VII – sono attigui a quelli che ospitano il Centro di Aggregazione Giovanile Municipale 'Batti il tuo tempo evolution' e sono inoltre  limitrofi al Centro per l'Impiego e al Centro di Orientamento al Lavoro di via Vignali con i quali si può  avviare un dialogo sistematico per un approccio efficace alle tematiche dell'occupazione giovanile".  In effetti, leggendo il bando, quelle che suggerisce l'assessora rientrano nelle attività opzionali. Qualcosa in più che, il futuro gestore dei locali, potrà sviluppare sia in chiave "culturale aggregativa -si legge – che in quella formativo occupazionale".

L'utilizzo degli spazi

Nell'immediato invece il futuro gestore dei locali, sarà tenuto a realizzare una serie di obblighi. La volontà del municipio è che quegli spazi siano infatti utilizzati per attività di co-working e per allestire un'adeguata aula studio, un'esigenza questa più volte ribadita dai giovani che vivono nell'ex Municipio X. Nel bando si chiede anche di allestire una sala dove realizzare almeno un seminario, una proiezione ed una conferenza al mese.  L'elenco di attività previste all'interno della struttura di via Marco Dino Rossi è consistente e vi trova spazio anche la richiesta di attivarvi una "Banca del Tempo".

Le attività da programmare col Municipio VII

Nel bando si fa esplicito riferimento anche al rapporto che il futuro affidatario dovrà intrattenere con un delegato municipale. Con quest'ultimo, individuato all'interno della locale Direzione Socio Educativa, il futuro gestore "è tenuto a programmare, ogni sei mesi, le attività inerenti il detto progetto, e al quale è tenuto a presentare, con scadenza trimestrale, una dettagliata relazione con un report illustrativo dell’andamento delle attività svolte". Le realtà che sono interessate a prendere in carico i locali di via Marco Dino Rossi, dovranno presentare l'apposita domanda entro il 27 maggio del 2019. L'affidamento, il cui avvio è previsto per il prossimo luglio, si conclude nell'arco di un triennio.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento