TuscolanoToday

Ciclabile Tuscolana: è balletto di cifre. Pd: "Costi raddoppiati". M5s: "Solo 60.000 euro in più"

Botta e risposta tra opposizione e maggioranza sui costi della ciclabile di via Tuscolana. Rispetto al primo progetto sono aumentati. Stefàno (M5s): "Abbiamo inserito cordoli di protezione, la differenza di spesa è stata minima"

Quanto stanno costando i quattro chilometri di pista ciclabile previsti su via Tuscolana? Per l'infrastruttura, duemila metri per senso di marcia, i fondi messi a bando risultano diversi da quelli inizialmente prospettati.

Il balletto di cifre

Dal fronte capitolino, l'opposizione ha riportato l'attenzione sui costi preventivati e quelli poi effettivamente spesi per completare il progetto. "Come si spiega che nel corso della commissione Mobilità tenutasi a novembre 2016 i costi di realizzazione della pista ciclabile erano stati considerati tra i 300 e i 350mila euro mentre in fase di gara, a dicembre 2017, si è arrivati a un costo complessivo di 622.729 euro?" chiede Marco Palumbo, il presidente della commissione Trasparenza di Roma Capitale.

Il progetto contestato

La prima cifra emerge dai verbali di una commissione Mobilità risalente al novembre 2016. In quell'occasione, analizzando "il progetto bikelane", l'ingegner Benvenuti di Roma Servizi per la Mobilità aveva spiegato che "i costi, in linea di preventivo soggetto comunque a verifica, dovrebbero essere tra i 300 ed i 350mila euro".  La cifra impegnata, come ha fatto notare  Marco Palumbo (PD) a seguito di un accesso agli atti, è risultata essere differente. Tra l'altro, "una volta ideati, i progetti vanno calati sul territorio" ha asserito il presidente della commissione Trasparenza, critico verso l'operazione nel suo complesso. Come lo stesso Palumbo ha ricordato  "il nostro impegno nel dar voce anche a chi nutre perplessità verso questa opera e suggerisce di apportare modifiche per adeguarla alle reali esigenze del quartiere".

L'effettiva variazione di costo

Ma quali sono le cifre esattamente impegnate per realizzare la ciclabile? "In commissione mobilità - ha fatto notare il suo presidente Enrico Stefàno (M5s) - si era ragionato sulla base di un disegno, uno studio di fattibilità che più o meno poteva avere quel costo (300-350mila euro ndr). La spesa variò leggermente in aumento perchè inizialmente non erano presenti i cordoli ed invece abbiamo deciso di metterli".  Per tornare sul balletto di cifre, il consigliere Stefàno ha dichiarato che "l'importo a base di gara, iva incluso, è stato di 671.000. Poi però bisogna conoscere l'importo dopo aggiudicazione con un ribasso che è stato del 33,63%. E quindi la cifra è scesa a 417.834,89". Meno di sessantamila euro in più di quanto inizialmente preventivato.

Il caffè di Salvaiciclisti

Mentre opposizione e maggioranza battagliano sui numeri, i lavori procedono. Nella mattinata una delegazione di Salvaiciclisti si è presentata davanti agli operai impegnati sulla Tuscolana. Alcuni di loro, nei giorni scorsi, avevano subito anche delle minacce. "Grazie per il vostro lavoro, siamo con voi" ha dichiarato l'associazione con un post pubblicato sulla relativa pagina facebook. Agli operai che " poche settimane fa sono stati aggrediti e insultati durante il lavoro" i cicloattivisti, con l'ex delegato alla ciclabilità capitolina Paolo Bellino,  hanno offerto il caffè. La solidarietà è stata portata anche dal Municipio VII, presente nell'occasione con la minisindaca Lozzi e l'assessore ai Lavori Pubblici Vivace. Il cantiere quindi, dopo una breve pausa, è ripartito. "La ciclabile - ha azzardato Stefàno - sarà pronta entro l'inizio di marzo". 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (22)

  • Comunque la solidarietà totale e incondizionata agli operai aggrediti da delinquenti la dò anch'io che sono totalmente e incondizionatamente contrario a quest'opera inutile e propagandistica. Non vorrei che i 2 stelle facessero passare il messaggio che chi è contrario alla pista è violento... sono capaci di cavalcare questa notizia per distogliere l'attenzione... Invece i violenti vorremmo fossero identificati e puniti come meritano.

  • risultato: 1 fermata dell'autobus in mezzo a Via Tuscolana 2 pista ciclabile frazionata a causa della natura della strada e i marciapiedi 3 ingorghi e lentezza 4 smog concentrato ancora di più su via tuscolana 5 nervosismo e disagio per i residenti e considerando che esiste il parco degli acquedotti per andare in bici e non morire intossicati o peggio..complimenti!

    • un capolavoro a 5 stelle

      • Mun capolavoro a 2 stelle. Altro che 5.

        • *un

  • I soldi potevano esser spesi in maniera più utile alla totale comunità non per pochi. almeno in questo momento di disagio economico

  • Avatar anonimo di Valerio
    Valerio

    Palumbo no dai! Non sa fare neanche le sottrazioni ahahahahah

  • Quando la pista sarà finita e si accorgeranno che non la usa nessuno, chi rimborserà il costo per il ripristino originario?

    • metteranno qualche dipendente comunale in bici a fare su e giù, come hanno fatto con la spiaggetta in mezzo ai sorci a ponte Marconi dove c'erano le 'comparse' comunali, solo propaganda sanno fare e buttare nel wc i soldi

      • Questa pista ha il tempo segnato. Chiunque sarà il nuovo sindaco di Roma la smantellerá immediatamente. Se non altro per raccogliere il bacino elettorale di tutti gli arrabbiati della zona. Analoga situazione sulla Nomentana, dove la gente è nera per i posti auto in meno.

        • il prossimo 'capolavoro' si prospetta a Viale Marconi dove in un sol colpo hanno intenzione di elimare centinaia di posti auto per la fare una preferenziale al centro della carreggiata, se non scoppierà una sommossa ci mancherà poco...

        • Costerà tanto smantellarla, ci credo poco, ma sarà un ottimo argomento elettorale per testimoniare l'inefficienza dei 2 stelle.

          • Sarebbe stato sufficiente metterle in mezzo alla spina dove parcheggiano le macchine, lasciando il parcheggio a spina e semmai se proprio si voleva combattere la doppia fila rendere il parcheggio fronte marciapiede anch'esso a spina. Risultato sarebbe stato pista ciclabile per i pazzi che si vogliono prendere, bontà loro un bel tumore, aumento dei posti auto ed eliminazione della copia fila. Tutti contenti e spesa assai inferiore.

            • Infatti la preferenziale al centro della carreggiata avrebbe ridotto al minimo il disagio, avrebbe ridotto di neanche un metro ciascuna carreggiata. E se contemporaneamente avessero contrastato seriamente il parcheggio selvaggio in seconda fila, ecco che in ben pochi avrebbero avuto da ridire.

              • Purtroppo anche farla al centro sarebbe stato problematico e forse più pericoloso, soprattutto in corrispondenza delle numerose svolte a sinistra, con o senza semaforo (per esempio a Giulio Agricola, via Calpurnio Fiamma, via dell'Aeroporto, via Scribonio Curione e via S. Maria del Buonconsiglio, per dirne solo alcune, in entrambi i sensi) e dei varchi per l'inversione di marcia.

                • In effetti ci sono anche le prese d'aria della metropolitana... Beh, diciamo che visto che la conformazione della strada, il notevole traffico, le tante intersezioni, i vari semafori, il percorso che non porta da nessuna parte, e infine l'assoluta inutilità, sono tutti fattori che fanno pensare che questa pista ciclabile non andava proprio fatta.

                  • Sicuramente non sulla Tuscolana... Passandoci e ripassandoci quasi ogni giorno, mi sembra poi sempre di più che sia il cordolo di travertino che la pista stessa siano al di sotto della larghezza minima prevista dalla normativa più volte citata dai ciclo-fanatici (50cm per il cordolo e 1,5 m per la pista, se è a senso unico su ciascun lato), quindi la pista potrebbe essere addirittura fuori norma, il che sarebbe davvero surreale...

  • Con Alemanno sindaco il PD si vantava di aver fatto approvare il piano delle piste ciclabili e chidevano al sindaco di finanziarlo. Poi venne Marino, tante promesse, zero piste. Addirittura l'assessore ai trasporti Esposito imposto dai vertici PD negli ultimi mesi della giunta Marino dichiarò “A Roma se un ciclista vuole andare sulla strada la fa a suo rischio e pericolo, con me assessore non ci sarà un solo centimetro di ciclabile disegnata in terra”. Infine Palumbo (uno di quelli che il sindaco Marino lo ha mandato a casa) si scaglia, solo per interessi politici, contro un opera che loro non hanno mai avuto la forza di realizzare. https://www.bikeitalia.it/2019/01/07/quando-il-post-contro-la-ciclabile-si-trasforma-in-un-boomera ng/?fbclid=IwAR2N4fy4ucOsXu-3usHwyegzF06lDEfIIbowVUKUjcoaltAv-N8VMGFCJ18

    • Ho letto l'articolo su bikeitalia. Fazioso oltremisura sfiorando il ridicolo. Massima punta quando parla degli studi internazionali..... Per dice sede le manie alla conte Cobram non sanno più che inventarsi......

    • La fonte citata, www.bikeitaly.com, non mi pare la più imparziale... E pretendere che Roma possa diventare come la tanto citata Amsterdam, che ha sì e no un quarto degli abitanti di Roma, su un territorio molto più pianeggiante e un'urbanistica cittadina che non ha certo i palazzoni (orrendi) di 8 piani su entrambi i lati come sulla Tuscolana è improponibile. senza contare il senso civico degli Olandesi, che non è paragonabile alla maleducazione e al menefreghismo dei Romani, che chi di dovere neanche si azzarda a sanzionare come meriterebbe.

  • 2 km di pura inutilità, nonché strapagati, che porteranno solamente ulteriori disagi alla viabilità ed un aggravio per il bilancio comunale che sta già con l'acqua alla gola, checcé ne dica il caro Lemmetti con le sue "furbate" nel bilancio consolidato.

  • Ma voi je date pure retta a Palumbo. L'indagatore dell'ovvio.

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Elezioni, europee: alle 12 affluenza al 15,50% a Roma. Per le amministrative al 22,09%

  • Cronaca

    Ritroviamo l'agenda di Lorenzo, l'appello di una mamma: "E' stata rubata. Lì le cure per mio figlio"

  • Cronaca

    Stuprata dal branco, il Questore di Roma revoca licenza al Factory Club

  • Politica

    Scuola: la gara per il servizio mensa non è ancora aggiudicata, protestano i sindacati

I più letti della settimana

  • Lo sciacallo della Tiburtina incastrato da un tatuaggio: "Ora perderò il posto di lavoro?"

  • Pesciolini d'Argento: cosa sono, come si formano e i segreti per eliminarli

  • "Ti amo. Ti sto raggiungendo": fidanzata muore per tumore, lui si toglie la vita un mese dopo

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Fridays for Future e comizi elettorali: domani strade chiuse e bus deviati

  • Ciclista investito, ucciso e derubato su via Tiburtina: preso lo sciacallo

Torna su
RomaToday è in caricamento