TuscolanoToday

Ciclabile Tuscolana, il Municipio difende la scelta: "Contrasta le doppie file ma non elimina i parcheggi"

Sulla ciclabile della Tuscolana l'opposizione continua a chiedere trasparenza. Intanto il municipio spiega l'origine e gli sviluppi dell'operazione. Lozzi (M5s): "Stiamo progettando altre piste"

Non cancella i parcheggi e non sarà l'unico intervento sulla ciclabilità del quadrante. La presidente del Municipio Monica Lozzi ha provato a sgomberare il campo dagli equivoci. La pista che si sta realizzando sulla Tuscolana, a suo dire, non peggiorerà il traffico cittadino.

Parcheggi e doppie file

"E' un progetto che ci è stato suggerito dal gruppo do Polizia locale del VII per eliminare la doppia fila e per permettere alle persone che vogliono farlo, di spostarsi in bici in una delle arterie commerciali del territorio" ha ricordato la presidente Lozzi. Inoltre "non toglierà parcheggi da nessuna parte", semplicemente non consentirà più a nessuno di creare doppie e triple file. Insomma la viabilità resta quella di oggi. E per quanto riguarda i commercianti, si è premurata di far sapere che "stiamo lavorando sulla sosta di carico e scarico". E questo è forse un punto debole perchè lavorarci quando il progetto è già in esecuzione, significa non averlo dovutamente preso in considerazione in precedenza.

Le obiezioni sulla scelta

Un'altra obiezione che è stata mossa riguarda la scelta della strada. C'è chi aveva proposto di puntare su percorsi da sviluppare nei parchi – la cui gestione però non ricade tra i compiti di un municipio – e chi semplicemente si era limitato ad osservare che, fare due chilometri sulla Tuscolana, non avrebbe migliorato la vita ai ciclisti.  Stando ai chiarimenti forniti dalla minisindaca però, quella in atto non è l'unica pista da realizzare nel territorio. 

Le altre ciclabili in agenda

"Quando si pianifica una rete ciclabile è normale che si debba fare i conti con i fondi a disposizione: si realizza una parte alla volta, non è possibile farli tutti insieme. Ma come Municipio stiamo già progettando il tratto successivo, da Porta Furba alla stazione Tuscolana– ha spiegato Lozzi – Il Dipartimento mobilità invece è al lavoro per la progettazione tra Subaugusta e la stazione Anagnina. Inoltre – ha sottolineato la Minisindaca – sempre come Municipio abbiamo dato mandato di progettare una ciclabile tra via Petrocelli e via Tuscolana, in modo da consentire lo scavalco del Raccordo Anulare. Poi abbiamo chiesto anche di progettare anche una pista su tutta la via Anagnina, fino a Grottaferrata. In tal modo chi senza prendere l'auto volesse raggiungere dai Castelli le fermate metropolitane, potrà farlo utilizzando la bici".

La nuova commissione trasparenza

Al di là delle parole rilasciate dalla presidente del Municipio VII,  il Campidoglio continua a chiedere chiarimenti. Per questo lunedì 17 dicembre sarà convocata una nuova commissione trasparenza, la terza dedicata all'argomento. L'ultima, svoltasi sul posto, ha visto la partecipazione di pochi consiglieri dell'opposizione comunale e di alcune decine di cittadini e commercianti che contestavano una scelta "calata dall'alto". E' stata frutto d' una proposta avanzata dalla Polizia locale e quindi non è stata generata dal basso. E questo è pacifico. All'amministrazione cittadina spetta invece il compito di mostrare la bontà di un'idea che, per ora, non sembra ancora aver convinto tutti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento