TuscolanoToday

Ciclabile Tuscolana, fine lavori prevista per luglio. Lozzi: "Interveniamo sulle caditoie"

Per evitare gli allagamenti il Dipartimento SIMU sta lavorando alla sistemazione di 50 caditoie rotte. Lozzi. "Verranno create anche caditoie nuove, all'altezza degli incroci"

A febbraio, le pioggie, avevano messo a nudo una delle maggiori criticità legate alle ciclabile di via Tuscolana. In più tratti, lungo i suoi quattro chilometri di percorso tra Subagusta e Numidio Quadrato , la pista si era allagata. A distanza di tre mesi, il problema è in fase di risoluzione.

I lavori contro gli allagamenti

"Il Dipartimento Simu, già dalla scorsa settimana, si è messo all'opera per riparare una cinquantina di caditoie che erano risultate rotte – ha fatto sapere la presidente del Municipio VII Monica Lozzi – si tratta di problemi che esistevano già prima che venisse cantierizzata la ciclabile e di cui via Tuscolana soffre. Con l'occasione invece, si provvederà a realizzare nuove caditoie in corrispondenza degli incroci. Lì non erano previsti e  con quest'intervento il problema degli allagamenti dovrebbe definitivamente risolversi".

La rete ciclabile

I lavori quindi procedono. L'infrastruttura, una volta completata, proseguirà alla volta della stazione Tuscolana. L'intenzione dell'amministrazione di prossimità, infatti, è quella di realizzare una rete ciclabile che sia in grado di collegare la periferia con il centro del municipio più popoloso della Capitale.

20 km di nuove ciclabili: ecco dove

La fine dei lavori

Restano alcuni nodi da sciogliere. Il primo riguarda i tempi. "Via Tuscolana è una strada considerata di grande viabilità e di conseguenza quello che è andato a bando è un progetto del Dipartimento Mobilità. Ovviamente come Municipio monitoriamo costantemente ed oggi stesso ho una riunione con l'assessora Linda Meleo: chiederemo di velocizzare il completamento – dichiara Lozzi – il termine dei lavori, su quest'opera, è previsto per il prossimo luglio".

Le criticità da affrontare

La  ciclabile intanto continua ad essere monitorata anche dall'opposizione capitolina. Venerdì 10 maggio si è svolta l'ennesima commissione trasparenza "in loco" anche se, a differenza di quanto accaduto lo scorso dicembre, questa seduta si è svolta in un ufficio di via Vignali, a Cinecittà Est. Con l'occasione alcuni cittadini sono tornati a palesare alcune criticità. "Il carico scarico delle merci  non è stato sufficientemente preso in considerazione  e con i furgonicini, lasciati in sosta in seconda fila la Tuscolana rischia il collasso– ha fatto notare Anna Maria Turnaturi, del comitato Salviamo Giulio Agricola  – inoltre c'è un problema causato dal cordolo che fiancheggia la ciclabile e che diventa una barriera architettonica per le persone con disabilità: impedisce di accostare la carrozzina ortopedica al sedile del passeggero". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

Torna su
RomaToday è in caricamento