TuscolanoToday

Quarto Miglio, manca il certificato dell'allaccio in fogna: "Non riusciamo a vendere casa"

La denuncia del comitato di quartiere che ha lanciato una petizione

Le fognature nel quartiere di Quarto Miglio continuano a rappresentare un problema. Non per la realizzazione dell'atteso collettore che, finalmente, è entrato in funzione. Ad essere problematica non è  infatti la presenza di fognature, quanto piusttosto la certificazione del loro allaccio domestico. Ci sono infatti alcuni residenti che, in sua assenza, incontrano problemi nella vendita dei relativi immobili. 

L'allaccio in fogna e la petizione

Il Comitato di Quartiere, per cercare di dirimere una questione già ampiamente segnalata, ha lanciato una raccolta firme. L'obiettivo  è quello di sollecitare Acea Ato2 e le istituzioni competenti a redigere uno specifico registro. Serve a censire tutti i proprietari di immobili di Quarto Miglio che non possono ottenere l'imbocco in fogna poichè, si legge nella petizione,  "il tratto fognario esistente su suolo pubblico non è riconosciuto da ACEA Ato 2".  Eppure, paradossalmente tutti pagano nella bolletta bimestrale anche il canone fognature, oltre che quello di depurazione.

L'importanza del certificato di agibilità

La preoccupazione dei residenti è sulle conseguenze che potrebbero determinarsi in assenza di questo certificato. E' uno di quelli che si devono avere per ottenere l'agibilità di un immobile. Esserne sprovvisti, potrebbe esporre il venditore alla richiesta di risarcimento danni da parte dell'eventuale acquirente. Da qui la necessità di ottenere, anche a prescindere da questo cerfiticato, l'agibilità dell'immobile. In sua assenza diventa difficile, se non impossibile, anche ottenere una doppia utenza su un'abitazione che sia stata regolarmente frazionata. In definitiva, la questione non è di poco conto. La raccolta firme, servirà anche a misurare quanto, questo disagio, sia diffuso nel quartiere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Incidente via Tuscolana: perde controllo della moto e finisce contro un palo, morto 42enne

Torna su
RomaToday è in caricamento