TuscolanoToday

Riqualificazione dell’Appia Antica: “Serve trasparenza e partecipazione”

All'incontro voluto da Italia Nostra, si tornerà a parlare del destino dell'Appia Antica e dei progetti di riqualifcazione. Il CdQ Statuario Capannelle chiede che siano il più possibile condivisi col territorio

A poche ore dall’atteso incontro organizzato da Italia Nostra, che vedrà confrontarsi  comitati ed istituzioni di tre municipi sulla riqualificazione dell’Appia Antica, si torna a chiedere maggiore condivisione sul destino del parco. A rompere gli indugi, invocando più partecipazione,  è  stato il Presidente del Comitato di Quartiere Statuario Capannelle, promotore di una progettualità importante mediaticamente nota con l’espressione “Treno della storia”.

CHIAREZZA E COINVOLGIMENTO -“Diciamo subito una cosa: c’è un invitato fantasma a quest’incontro – chiarisce immediatamente Guido Marinelli – ed è Autostrade per l'Italia. Sappiamo che esiste un progetto di riqualificazione dell’Appia Antica, ma lo sappiamo esclusivamente per le indiscrezioni trapelate a mezzo stampa. Vorremo saperne anche noi qualche cosa, visto che comunque riguarda il nostro territorio. Vorremmo, insomma, qualcosa di più delle semplici indiscrezioni. In altri termini chiediamo più chiarezza e coinvolgimento”.

SOLDI DELLA COLLETTIVITA' - La richiesta del Comitato di Quartiere, invitato all’incontro che si svolgerà presso l’ex Cartiera Latina, è frutto di un ragionamento. “Un altro motivo per cui chiediamo maggiore coinvolgimento, è perché parliamo di soldi che provengono dai cittadini. Con l’art Bonus, che permette di recuperare il 65% degli investimenti fatti, il conto è presto fatto. Diciamo però che, a mio avviso, una cifra vicina ai 10 milioni di cui si parlava, deriva da crediti d’imposta e risparmi fiscali. Sai cosa significa? – ci chiede Marinelli – vuol dire che sono risorse che provengono dalla collettività”.

LA MOBILITA' SOSTENIBILE - E la collettività, giovedì sarà chiamata ad affrontare molti aspetti inerenti l’attesa riqualificazione del parco. “Ci  sono molte progettualità nel territorio che dovrebbero essere prese in considerazione – riprende il ragionamento il Presidente del CdQ – e spesso parliamo di progetti che rappresentano delle opportunità e non solo dei costi. Andrebbero valutati correttamente per fare un’analisi di costi e benefici ed eventualmente introdurli nella pianificazione. Per quanto ci riguarda torneremo, dopo la riuscita iniziativa del 20 settembre, a porre il tema della mobilità sostenibile e del treno della storia”. Ma ci saranno davvero molte questioni sul piatto, da discutere con i Presidenti dei Municipi VII e VIII, con Assessori municipali e regionali. Per tutti, l’appuntamento è alle ore 15 in via Appia Antica 42. Perchè, come recita lo slogan scelto per l'occasione, l' "Appia di Antonio Cederna non può più attendere".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento