TuscolanoToday

Appio Claudio, il Municipio si appella ai cittadini: "Mandiamo un segnale ai vandali"

Il Municipio VII è pronto ad riacquistare gli arredi vandalizzati nella scuola Aldo Fabrizi. Annunciata una pulizia partecipata da famiglie, associazioni ed insegnanti. Ass. De Santis: "E' la dimostrazione che c'è una comunità pronta a reagire"

L'interno della scuola vandalizzata Aldo Fabrizi

I vetri infranti, le scritte sui muri, gli estintori svuotati sui pavimenti della scuola Aldo Fabrizi sono stati un duro colpo. Il secondo che la scuola dell'Appio Claudio ha subito in un paio di mesi. Tre episodi, se si include anche la devastazione perpetrata al nuovo mercato di Quarto MIglio, a cui però il Municipio VII ha deciso di rispondere. 

La strategia contro i vandali

Nel territorio municipale, è stata improntata una strategia per combattere il degrado causato dai vandali. Per reagire alle loro iniziative, si è deciso di lavorare su due binari, uno più propriamente materiale. L'altro invece fa leve su leve psicologiche, sulla creazione di quei legami che rendono, un gruppo di persone, una vera comunità. 

L'appello alle pulizie partecipate

Da una parte quindi il Municipio ha lavorato all'individuazione dei fondi, circa 20mila euro, necessari per riparare i danni causati. Dall'altra sta mobitando le risorse umane per mostrare l'altra faccia del territorio. Per riuscirvi, l'assessora alla Scuola Elena De Santis, ha lanciato un appello. Ha invitato i cittadini "a partecipare con guanti da lavoro, tiracqua e secchi, stracci, scope e spazzoloni" ma soprattutto, "con tanto entusiasmo" alla giornata di pulizie prevista dalle ore 16 del 30 luglio.

La comunità operante

"Noi puntiamo molto sulla comunità educante. Pensiamo cioè che ci siano risorse importanti che, anche quando la didattica è interrotta, possono offrire il proprio contributo. Penso agli insegnanti ma anche ai genitori"spiega De Santis. "Vogliamo lanciare il messaggio che la scuola, come del resto il territorio, è vivo e sano. E s'impegna contro le azioni dei vandali". Per questo il 30 luglio, nel giardino della scuola Aldo Fabrizi, ci saranno anche gli educatori del progetto "Ludoteche diffuse". Serviranno a coinvolgere i bambini in laboratori e giochi aventi per tema i rifiuti,il riciclo, il decoro. Nel frattempo i genitori saranno impegnati con spazzoloni, stracci e scope a ripulire l'interno della scuola.

La sistemazione di arredi e strutture danneggiate

Il materiale fuoriuscito dagli estintori sarà presto rimosso.  "Abbiamo anche ripristinato l'impianto anti-intrusione che aveva subìto un grave danneggiamento – ha spiegato De Santis – mentre per l'impianto di video sorveglianza abbiamo chiesto l'intervento del Dipartimento". C'è poi il capitolo che riguarda la riparazione dei danni a muri, vetri, finestre. "La spesa per i lavori edili è consistente – ha sottolineato l'assessora – si tratta di circa 13mila euro, ma già abbiamo fatto gli ordinativi. Sarà tutto pronto entro l'inizio dell'anno scolastico". E sarà la dimostrazione, insieme all'iniziativa di pulizie prevista per il 30 luglio, che il territorio non si fa piegare. Nel Municipio VII c'è una comunità che sa reagire ai gesti di quanti, prima con la scuola e poi con il mercato di Quarto Miglio, ancora non hanno compreso il valore dei beni comuni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento