TuscolanoToday

Riapertura area giochi via Lemonia: la palla passa al Sindaco

Il Presidente del Municipio scrive al Sindaco per chiedere "nel più breve tempo possibile una soluzione per la riapertura dell'area ludica" di via Lemonia. Bisogna individuare i fondi per farne la manutenzione

Sulla chiusura dell’area giochi di via Lemonia, scende in campo il Municipio VII. Lo fa, scrivendo una lettera rivolta al Sindaco ed all’Assessore per le politiche ambientali Estella Marino, in cui si sottolinea la necessità di provvedere “entro il più breve tempo possibile”. Al Comune si chiede dunque di  trovare “una soluzione che consenta la riapertura e la sistemazione dell’arredo” presente all'interno.

UN'AREA MOLTO FREQUENTATA - Ci troviamo all’ingresso del Parco degli Acquedotti, dunque una delle zone più frequentate dai residenti del territorio. Un’area verde che però difetta di spazi deputati ai più piccoli. Anzi, l’area giochi di via Lemonia, rimane una delle pochissime presenti in tutto il quadrante. Eppure, come ha sottolineato il Presidente Fantino nella lettera, “quell’area giochi non solo è adiacente alle scuole, ma è situata all'interno di un Parco che richiama decina di migliaia di presenze, migliaia di famigliari con i loro bambini”.

UN BISOGNO REALE - Il problema c’è. Ed è dovuta all’assenza di risorse, con le quali effettuare la manutenzione dell’area verde. Recentemente, nonostante fosse interdetto, i genitori si sono spinti ugualmente all’interno del parco giochi, sfruttando un’apertura nella rete di recinzione. Un chiaro segnale di quanto, quegli scivoli e quelle altalene, siano appetibili nel quadrante.Il Presidente Fantino, scrivendo la lettera, ha spiegato al Sindaco che sinora,  tenuto conto dell’indisponibilità di  fondi dichiarata tanto dal Dipartimento Tutela Ambientale quanto dal  Municipio, non sia stato possibile provvedere alla riapertura. E tuttavia, nonostante “gli ingenti costi necessari per la messa a norma” l’Ente di prossimità ha ribadito la necessità di trovare una soluzione.

UNA QUESTIONE DI COERENZA - Il caso di via Lemonia, non è isolato. Al contrario, sembra che il problema della manutenzione delle aree giochi, sia piuttosto diffuso. Nella lettera Fantino dichiara infatti  di “sposare le preoccupazioni dei presidenti Catarci e Veloccia che hanno già fatto presente l’importanza di restare coerenti con l’iniziativa di 'una città a misura delle bambine e dei bambini', fornendo loro dei luoghi sicuri dove poter giocare”. Per ora l'area di via Lemonia non lo è. A questo punto, perchè torni ad esserlo, dipenderà esclusivamente dalla disponibilità economica di Roma Capitale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento