TuscolanoToday

Ucciso in pieno giorno nel parco degli Acquedotti: "Salvini cosa fa per aiutare le forze dell'ordine?"

La presidente del Municipio più popoloso della Capitale chiede interventi per garantire la sicurezza del territorio. Lozzi (M5s): "La sicurezza si ottiene dotando le forze dell'ordine di uomini e mezzi"

Runner al parco degli Acquedotti. Il cadavere sullo sfondo. Foto ANSA/ RAFFAELE VERDERESE

L'omicidio di Fabrizio Piscitelli, noto nell'ambiente ultras con il nickname di Diabolik, è avvenuto in pieno giorno, nel parco degli Acquedotti. Lo spettacolare scenario de "La grande bellezza" è così diventato il macabro teatro di un episodio di cronaca. L'ennesimo nel Municipio VII, il territorio governato da Monica Lozzi.

Presidente dalle occupazioni di via Stilicone agli abusi edilizi, abbattuti, della famiglia Casamonica, in questi anni lei è stata in prima linea nel contrastare la criminalità. Ci sono aree a rischio?

Ci sono aree nel nostro territorio dove più frequentemente si verificano episodi criminali. Penso ad esempio a via Flavio Stilicone dove qualche mese fa sono state gambizzate due persone. Penso anche alla Romanina, che ha raggiunto le pagine della cronaca cittadina per l'aggressione nel Roxy Bar. L'Appio Claudio ed il Parco degli Acquedotti invece non rientrano tra le aree "a rischio". Direi che finora si sono al contrario mostrate delle zone abbastanza sicure.

Quest'omicidio, rispetto ad altri gravi reati, desta particolare sensazione perchè è avvenuto in un parco pubblico, in pieno giorno...

Sì è vero. Ma è un fatto di cronaca che è avvenuto poche ore fa. Di conseguenza bisogna valutare con attenzione cos'è successo e per quanto ci riguarda, come Municipio, ancora non abbiamo ricevuto particolari feedback da parte dei cittadini, delle associazioni, dei comitati. Però sicuramente desta impressione.

Il suo è il municipio più popoloso della Capitale. In tal senso rappresenta una buona cartina di tornasole, per capire cosa succede nel resto della città, soprattutto nelle periferie. Tanti episodi criminali, come si contrastano?

Quando parlo con le forze dell'ordine mi segnalano sempre gli stessi problemi. Non hanno  a disposizione mezzi sufficienti  ed anche i loro organici sono troppo ridotti. Pertanto ritengo che sia proprio da qui che bisogna partire per contrastare la criminalità, in tutte le sue forme.

Il Municipio quindi, difronte a queste situazioni, può fare ben poco...

La sicurezza dipende dalla capacità d'intervento delle forze dell'ordine. Se non hanno fondi, pattuglie, risorse per pagare gli straordinari, se non aumentano in organico, cosa possono fare? E' chiaro che è il ministro dell'Interno Matteo Salvini che dovrebbe metterli nelle condizioni di lavorare per tutelare la cittadinanza. Purtroppo però il ministro declina la sicurezza solo in termini di controllo dei flussi migratori, con modalità che peraltro andrebbero riviste. Invece la sicurezza si garantisce gestendo in maniera più efficace le forze dell'ordine che devono essere messe in condizioni di fare meglio il proprio lavoro. Cosa che si ottiene, ripeto, dotandoli di mezzi, fondi e più uomini.

monica-lozzi-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento