TuscolanoToday

Locanda dei Girasoli, arrivano i Vip ma sparisce la Raggi: "Sindaca, non disperda questo patrimonio"

Il ristorante non è stato ancora trasferito. Diecimila persone hanno ricordato a Raggi la promessa fatte e nel frattempo la Locanda si riempie di personaggi dello spettacolo

Edoardo della Locanda insieme a Flavio Insinna

Sono già in più di centomila che hanno chiesto alla Sindaca di mantenere la promessa fatta in Tv. Ed il loro numero è destinato a salire. Perchè sono tanti ad aver ascoltato le parole pronunciate in diretta televisiva. E molti sono anche i fan della Locanda dei Desideri.

La promessa

Durante la puntata di "Portobello" andata in onda l'8 dicembre 2018,  Virginia Raggi, nel riconoscere l'importanza del lavoro d'integrazione svolto nel ristorante, aveva anche annunciato il proprio "impegno" a favore del ristorante. La cui richiesta è quella di trasferirsi, pagando l'affitto, in una sede meno periferica di quella di attuale in via dei Sulpici 117.

Una città accogliente

Ad oggi quel nodo al fazzoletto non è stato sciolto. Per questo tanti romani hanno deciso di ricordarlo alla Sindaca, firmando la petizione pubblicata su piattaforma change.org. E da qualche giorno, sul tavolo di Virginia Raggi, è finita anche una lettera scritta direttamente dalla Locanda dei Girasoli. E' stata scritta per ricordarle che "lei Sindaca rappresenta una città che ha fatto della solidarietà e dell'accoglienza una bandiere e che mai ha lasciato indietro gli ultimi". Fatta questa premessa, chi gestisce il locale ha ricordato alla prima cittadina che ha "il dovere di non disperdere un tale patrimonio che arricchiesce Roma".

Lettera aperta alla Sindaca-2

La solidarietà alla Locanda dei Girasoli non è però arrivata soltanto sui canali social o attraverso la sottoscrizione di petizioni online. Nelle ultime settimane nel ristorante del Quadraro si sono recati molti personaggi dello spettacolo. Hanno varcato la soglia del locale, ristrutturato nel 2013, attrici del calibro di Claudia Gerini e Maria Grazia Cucinotta e personaggi del piccolo schermo come Paolo Ruffini e Flavio Insinna. Sono tutti divenuti fan d'un progetto, apprezzato anche a livello internazionale, che consente ad una decina di persone con disabilità intellettiva di avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Perchè il loro sogno e quello delle relative famiglie possa andare avanti, serve "non la carità", come chi gestisce il locale ha ribadito nella "lettera aperta". Basta infatti mantenere un impegno: fare il massimo per trovare una sede più facilmente raggiungibile

Cosa puoi fare tu

Nel frattempo, per aiutare il ristorante, conviene riempire i pochi coperti a disposizione per la cena anche durante la settimana. Come hanno fatto, nel corso dell'ultimo mese, personaggi dello spettacolo e rappresentanti istituzionali. 

Visita il sito per avere più informazioni sulla petizione: : https://www.change.org/p/virginiaraggi-diamo-un-futuro-alla-locanda-dei-girasoli

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento