TuscolanoToday

Parco degli Acquedotti, quattro giorni di proiezioni e dibattiti: torna il Cinecittà Film Festival

Nel parco de "La grande bellezza" la sesta edizione del Cinecittà Film Festival. Documentari in anteprima, dibattiti e proiezioni dei classici realizzati negli Studios. Tutto ad ingresso libero

L'edizione 2019: dalla pagina facebook di Cinecittà film festival

Lo scenario, da solo, varrebbe il prezzo di un biglietto. Invece le proiezioni che dall'11 al 14 luglio si alterneranno nel parco degli Acquedotti, non prevedono alcuni ticket. Il Cinecittà Film Festival è tornato. Ed anche questa sesta edizione, non prevede alcun esborso da parte degli spettatori.

La storia del festival

La kermesse è nata nel 2013, per difendere il destino delle maestranze storicamente impegnate negli Studios. Da allora la città del cinema ha conosciuto un significativo rilancio e le professionalità che hanno contribuito a scrivere la storia di Cinecittà, non sono più a rischio. E' rimasta però, negli organizzatori, la volontà di colmare dei vuoti. Di garantire delle proposte culturali, di qualità ed a costo zero, per i residenti della popolosa periferia romana.

Il festival

Per quattro giorni, davanti i monumenti d'ingegneria idraulica che danno il nome al parco, si svolge una grande festa. Una piccola arena viene allestita per ospitare documentari e film d'animazione adatti quindi anche alle famiglie. Nell'arena principale invece è prevista la proiezione dei film in concorso e dei capolavori prodotti negli Studios.

I film in concorso

"In questa edizione – fa sapere la rete Cinecittà Bene Comune -  abbiamo scelto nella sezione 'In concorso' lo sguardo di quattro giovani registe che indagano in maniera differente il reale, l’identità, gli stereotipi e le contraddizioni del nostro tempo affrontando e permettendoci di approfondire dei temi a noi cari".

Il confronto con il pubblico

Le proiezioni poi, ricordano sempre gli organizzatore del network locale, prevedono poi una seconda fase, dedicata più all'elaborazione, al confronto. "Il fascino insuperabile del cinema e un pubblico attento e caloroso – sottolinea sempre la rete Cinecittà Bene Comune -  ci permetteranno di discutere di confini, accoglienza e solidarietà, di questioni di genere e diritti delle donne, di stereotipi e del concetto di normalità".

Un appuntamento atteso dal territorio

Insomma, per quattro giorni lo scenario della Grande Bellezza, diventa anche l'epicento culturale del territorio. Un'operazione che, nelle precedenti cinque edizioni, ha mostrato un ampio apprezzamento da parte del pubblico. Una motivazione valida per spingere, Cinecittà Bene Comune, ad investire ancora una volta sulla realizzazione dell'atteso appuntamento estivo.
 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento