TuscolanoToday

PUP Agricola, platani condannati? Antipasqua: “Non ci sono più dubbi”

Dopo Battisti, anche il consigliere Giuseppe Antipasqua si è dichiarato pessimista riguardo al destino dei platani di viale Giulio Agricola: "Consociativismo soffocante fra l'assessorato alla Mobilità e la giunta di sinistra"

Le dichiarazioni di questi ultimi giorni, riguardo l’asportazione dei platani di viale Giulio Agricola per la realizzazione del piano PUP, convergono tutte verso lo stesso epilogo: i lavori ci saranno. Ma la fine di questa lunga storia deve ancora essere scritta e, nonostante la schiera di quelli convinti che i giochi siano ormai chiusi, non manca chi nutre ancora speranza.

Sulla scia di Battisti, che recentemente ha espresso il suo scetticismo riguardo il futuro dei platani, si allinea anche il consigliere del Pdl nel Municipio X, Giuseppe Antipasqua, che in una nota ha affermato: “Per il PUP di Viale Giulio Agricola  le possibilità di bloccare l'espianto dei platani sono minime”.

"Dico questo - continua la nota firmata dal consigliere - perché in questi due anni il Dipartimento e il concessionario hanno lavorato per mettere le 'carte a posto' dopo il taglio dei 14 platani. Dal10 Maggio 2010 l'ufficio tecnico municipale ha concesso l'occupazione di suolo pubblico sine die, con rinnovi continui che hanno tenuto l'intera area prigioniera fino ad arrivare ad oggi. Si è creato un consociativismo soffocante fra l'assessorato alla Mobilità e la giunta di sinistra in municipio. Medici in un primo momento, sollecitato da alcuni suoi sostenitori era parso avversare i pup per convertirsi subito dopo affermando che "sono utili e necessari" ed ha minacciato di non concedere  l'occupazione di suolo pubblico nel caso fosse stato espunto il pup di Viale giulio Agricola..Cosa avrebbe dovuto fare o quali margini sarebbero rimasti al Sindaco per annullare il PUP? Nessuno. Sono moltissime le risoluzioni votate dal consiglio municipale a favore dei pup ed in particolare di Viale Giulio Agricola. Il Sindaco è venuto in X municipio sollecitato dal sottoscritto è si è reso conto dello scempio fatto in maggio dal taglio dei platani ma nulla può fare,e lo dico con grande, amarezza, di fronte alla ostinata e persistente richiesta del municipio di fare il pup".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il presidente  medici se vuole rispettare i cittadini ,da cui ha avuto i voti per governare, deve chiedere la revoca dell'occupazione di suolo pubblico e avviare una seria ed approfondita  consultazione fra i cittadini del Quadrante di Viale Giulio Agricola.Ia giunta municipale non ha mai presentato ai cittadini il progetto del pup. Non ha mai dato nessuna informativa. non ha mai tenuto nessuna assemblea. La convenzione che disciplina la realizzazione del pup prevede il coinvolgimento dei residenti. La presentazione, il confronto con i cittadini ,ridurrà la conflittualità  e la protesta può mutare in proposta. Non si tratta di delocalizzare ma di realizzare nuovi parcheggi in prossimità dei nodi di scambio. Via tuscolana / angolo Palmiro togliatti  si può relizzare un parcheggio per 500 posti auto. Al terminal dell'Anagnina si può e si deve realizzare un hab capace di ricevere almeno 5000 posti auto. un hab a misura  ed in coerenza con  la futura espansione urbanistica del territorrio.La giunta Alemanno deve rivedere il piano parcheggi. Avrebbe dovuto dare un segno di discontinuità rispetto alle decisioni delle giunte Rutelli/Veltroni ma non l'ha fatto e questo ,a mio avviso, è stato un grande errore. Una moratoria del piano parcheggi - conclude Antipasqua - fin qui attuato e l'avvio di una consultazione cittadina che riveda il piano pup  che salvo qualche eccezione è stato un fallimento”.
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento