TuscolanoToday

Ciclabili, il M5s ci prende gusto: dopo la Tuscolana tocca all'Anagnina

Il Municipio VII lancia un concorso delle idee. L'obiettivo è di collegare la stazione Anagnina con i quartieri extra Gra

Nella foto il terminal della stazione Anagnina

Da Casal Morena, Vermicino, Tor di Mezzavia alla stazione Anagnina senza prendere l'auto nè il bus. L'amministrazione pentastellata alla guida del Municipio VII punta infatti a realizzare nuove ciclabili. Una per ciascuna consolare.

Il concorso di idee

"Vogliamo coinvolgere dei professionisiti nella progettazione di piste ciclabili che raggiungano anche i quartieri più periferici del nostro territorio" spiega Monica Lozzi, presidente del Municipio VII. "Per questo abbiamo commissionato uno studio che prevede la partenza da piazzale Anagnino" dov'è situato il capolinea della metro A. Da lì, "pedalando lungo via Anagnina o viceversa sulla via Tuscolana, i residenti potranno raggiungere le proprie destinazioni".

La prosecuzione della ciclabile Tuscolana

In definitiva si mira a creare un prolungamento della ciclabile sulla Tuscolana. Quest'ultima, i cui lavori inizieranno a fine luglio, è una delle opere più attese e nello stesso tempo contestate del territorio. Le proteste degli esercenti che hanno dovuto abbandonare i marciapiedi, hanno provocato nel mese di gennaio anche dei blocchi stradali. Tra chi protesta ci sono anche quanti  sostengono che, destinare 600mila euro per una ciclabile di soli 2,2 km, sia stato un azzardo.  

La rivoluzione nella mobilità

D'altra parte l'infrastruttura che passerà tra i parcheggi e la strada della Tuscolana, è un'opera su cui l'amministrazione penstatellata punta molto. Com'è stato ripetuto dal presidente della commissione Mobilità del Campidoglio, si tratta d'iniziare "una rivoluzione sul piano della viabilità". Ed a beneficiarne, ha ricordato sempre Enrico Stefàno, saranno tutti:  gli automobilisti che troveranno la corsia più libera ed i ciclisti che avranno una strada a loro dedicata. Una strategia win to win che l'amministrazione è intenzionata a proseguire. Studiando il modo d'incentivare i cittadini dei quartieri più periferici a rinunciare all'uso della propria auto.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento