TuscolanoToday

Lettore: "Continui furti nelle abitazioni a Morena"

La segnalazione di un residente del VII Municipio: "Stanotte alle ore 4.45 persone con il volto coperto dai passamontagna, scalda collo e occhiali scuri si sono introdotte in un abitazione in via Niobe"

Via Niobe a Morena

Continuano i furti nelle abitazione nel quartiere di Morena. Questa la segnalazione di un lettore che racconta l'ultimo colpo di questa notte: "Stanotte alle ore 4.45, 3 persone con il volto coperto dai passamontagna, scalda collo e occhiali scuri si sono introdotte in un abitazione in Via Niobe, a Morena (VII Municipio). Non curanti della video-sorveglianza (che hanno abilmente oscurato) e degli allarmi, hanno forzato una porta finestra di una villetta bifamiliare mentre i proprietari erano in casa: madre, padre e figlio".

Hanno portato via tutto quello di valore che sono riusciti ad individuare alla luce delle torce elettriche (sembrerebbe che solamente uno si sia introdotto in casa, mentre gli altri due rimanevano fuori ad attendere il bottino e a fare da pali).

Hanno rubato un'autovettura (Range Rover Evoque) prendendo le chiavi e aprendo il cancello elettrico. Il tutto è terminato alle ore 5.30 circa, quando la proprietaria sentendo rumori nella camera da letto si è svegliata e si è accorta del ladro in camera intento a rovistare nei cassetti per prendere l'oro e gli orologi che vi erano.A quel punto i tre si sono dati alla fuga.

Non è il primo furto in zona, non sarà nemmeno l'ultimo.

I cittadini di Morena debbono organizzarsi e stare in guardia perché il pericolo nel quartiere è aumentato e non è più possibile vivere in questa situazione. Non vogliamo incolpare nessuno, ma i numerosi "accampamenti" abusivi nella zona e soprattutto il raddoppio del campo nomadi della "Barbuta" hanno stranamente coinciso con questo drastico e non più sopportabile aumento dei furti nelle abitazioni.

Bisogna fare un censimento urgente del numero dei furti nel quartiere (casistiche ed elementi che possono aiutare le Forze dell'Ordine), anche con l'ausilio del Comitato di Quartiere e del Consorzio Stradale di Via Niobe e Diramazioni, affinché si possa chiedere alle istituzioni una maggiore presenza in strada di Carabinieri e Polizia, (visto che il Commissariato "Romanina" non può fare più di quel che già fa, visto l'organico e e pattuglie a disposizione).

Al Presidente Napolitano, infine, va il mio pensiero: invece di chiedere l'amnistia per i carcerati si preoccupasse di mettere in strada tutti quegli elementi delle forze dell'ordine che sono al servizio delle "sue" residenze: Quirinale, Tenuta di Castel Porziano, ecc…

Ai giornalisti la mia preghiera, cercate di fare delle inchieste su quanto personale delle Forze dell'Ordine è "imboscato" in luoghi dove non servono. I cittadini chiedono una maggiore presenza nelle strade. Altrimenti, visto il grave periodo di crisi, l'esasperazione sociale potrebbe sfociare in qualcosa di ben peggiore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento