TuscolanoToday

Un ponte ciclopedonale per attraversare il Raccordo: il Municipio VII prepara la "ciclabile delle periferie"

Al lavoro per progettare la ciclabile che da Casal Morena e dalla Romanina, passando per l'Anagnina e la Tuscolana, consente di raggiungere la metro. Vivace: "Vogliamo metterla a bando entro il 2020"

Il rendering del ponte ciclopedonale

Rendere raggiungibile la stazione metropolitana di Anagnina in bici. Anche per i quartieri che si trovano fuori dal Raccordo Anulare. E’ questa l’intenzione che ha spinto, il Municipio VII, a lavorare ad un altro progetto dedicato alla mobilità sostenibile: “La ciclabile delle periferie”.

La ciclabile ed il ponte ciclopedonale

La pista si sviluppa lungo due assi, via Anagnina e via Tuscolana, da Casal Morena e da via Petrocelli, in zona Romanina, le due ciclabili andrebbero a congiungersi all’altezza di Tor di Mezzavia. E da lì il percorso è previsto che prosegua verso la stazione Anagnina.  Per farlo “abbiamo intenzione di realizzare un ponte ciclopedonale in grado di 'scavallare' le tre arterie del Grande Raccordo Anulare. Poi, ricorrendo ad un sottopasso il cui utilizzo ci è già stato autorizzato da Anas, si prosegue su via Anagnina, fino a raggiungere la stazione” ha spiegato l’assessore Vivace.

L'iter amministrativo

Nei 38 chilometri di piste che andranno ad attraversare il territorio del Municipio VII, ne sono previste quindi due di cui possono beneficiare anche i quartieri più distanti dal centro. “Si è già conclusa, con esito positivo, la prima conferenza dei servizi sulla ciclabile delle periferie - ha dichiarato Salvatore Vivace l’assessore municipale alla Mobilità – ora siamo al lavoro per la stesura del progetto definitivo”.

Il progetto

Il progetto è ambizioso. La ciclabile, complessivamente lunga dodici chilometri, verrebbe realizzata nei due sensi di marcia. La modalità è differente rispetto a quella oggi presente su via Tuscolana perché, sul futuro tracciato, non ci sono parcheggi per auto. “Sarà comunque in sede protetta” hanno fatto sapere dal Municipio VII e, laddove è esistente, verrà realizzata a fianco del marciapiede. L’operazione sarà particolarmente onerosa, poiché si stima che la ciclabile delle periferie, ponte ciclopedonale incluso, andrà a costare più di due milioni di euro. “Contiamo di metterla a bando entro la fine del’anno” ha promesso Vivace. 

I vantaggi per i pendolari

La nuova ciclabile si andrebbe a connettere con  alcune piste esistenti, tra cui quella di via Petrocelli, alla Romanina e di via Vincenzo Giudice, in zona Cinecittà Est. E consentirebbe a chi abita nei quartieri più periferici, di raggiungere la metropolitana senza ricorrere all’impiego dell’auto. Un bel vantaggio anche per quei pedonali che utilizzano l’auto per raggiungere il servizio di trasporto su ferro. Finirebbero per incontrare meno traffico sulla Tuscolana e sull’Anagnina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il ponte ciclopedonale attraversa le rampe d'immissione del GRA-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento