TuscolanoToday

Biblioteca chiusa e scuola abbandonata: in pochi metri le occasioni perse di via Anagnina

Lo slittamento nella riapertura della biblioteca si somma al degrado dell'ex istituto Hertz oggi ridotto a discarica. Lozzi (M5s): "Sono due anni e mezzo che chiediamo una bonifica a Comune e Città Metropolitana"

"Vogliamo sapere e cultura Abbiamo fame di cultura e sapere". C'è uno striscione che campeggia, da venerdì 18, sul muro di cinta della biblioteca Raffaello. E' stata chiusa da settembre per lavori legati alla ristrutturazione ed al suo ampliamento. Dovevano essere già conclusi, ma slitteranno di almeno un mese.

Chiusa l'unica sala lettura dell'ex Municipio X

Sulle condizioni della biblioteca e dell'ex istituto Hertz che sorge al suo fianco, la rete di Cinecittà Bene Comune ha provato a riaccendere i riflettori. "Siamo preoccupati per i ritardi  – spiega Marco Bucci, storico attivista del network cittadino – quella è l'unica biblioteca a disposizione per un bacino d'utenza enorme. In condizione normale è già insufficiente – riflette Bucci – ma lasciarla chiusa, priva tanti cittadini e tra loro molti studenti anche della sala lettura". Attualmente la biblioteca è in grado di offrire un'aula studio con appena 30 posti a sedere. Ed i lavori di ampliamento non comporteranno un incremento.

Prima occasione mancata

La riqualificazione punta a trasformare l'ex casa del custode, in una sala per dibattiti ed in un punto ristoro che saranno dedicati a De Paolis, il compianto responsabile della Raffaello. Non è stata però recepita la richiesta di realizzare una scala antincendio. Avrebbe consentito di aprire il secondo piano, raddoppiando gli spazi. Una richiesta tante volte avanzata  da Cinecittà Bene Comune e fatta propria anche dal Municipio, senza fortuna.

La scuola vandalizzata

Il ritardo nell'apertura della Biblioteca e la scelta di non utilizzare l'ultimo piano, non sono le uniche due occasioni di rilancio di cui la zona dovrà fare a meno. A fianco alla Raffaello c'è infatti l'ex succursale dell' istituto Hertz. Dopo due sgomberi subiti dai movimenti per l'abitare, l'edificio è stato posto sotto sequestro giudiziario. Ma questo non ha impedito nè la sua vandalizzazione nè tantomento la sua trasformazione in una discarica a cielo aperto.

Niente bonifica: seconda occasione persa

"Per la bonifica dell'ex scuola  – ha spiegato la presidente del Municipio VII Monica Lozzi – nel corso degli ultimi due anni e mezzo abbiamo più volte tentato di metterci a tavolino con  la Città Metropolitana ed il Patrimonio Capitolino". Il risultato è stato deludente: le richieste arrivate dal territorio non hanno fatto breccia. E l'apertura di un'ala della biblioteca che affaccia su una discarica, difficilmente può essere letta come occasione di rilancio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento