TuscolanoToday

Tor di Mezzavia: tuning mania è un sempre più un tormento per i residenti

Il venerdì sera proseguono i raduni per gli appassionati di auto tuning. Il fenomeno però, documentato da un reportage fotografico, causa anche il malcontento dei residenti

Anche venerdì sera nel piazzale antistante il centro commerciale Anagnina, si è svolto l’immancabile raduno per gli appassionati di tuning. Decine di giovani, arrivati da ogni angolo della Capitale, si sono recati a Tor di Mezzavia per assistere allo spettacolo di auto modificate. Assetti ribassati, cofani e portiere aerografate, lucine colorate e soprattutto potentissimi impianti stereo. Uno spettacolo per il pubblico, ma anche un motivo di disagio per i residenti, che sono tornati a lamentarsene.

L'ESPOSTO - “Ogni venerdì sera, come di consueto negli ultimi anni – si legge in un esposto presentato da Emanuele Falcetti al VII Comando di Polizia Locale – in via Torre di Mezzavia ci sono decine e decine di persone con autoradio al massimo volume, macchine rombanti a tutto gas pronte ad esibirsi in corse clandestine e voci negli altoparlanti pronte ad incitare le partenze”.

LA RICHIESTA - Le conseguenze del raduno dunque, si traducono in “schiamazzi ed urla che si percepiscono fino alla mia abitazione – spiega  il cittadino  –  ho potuto constatare anche la presenza di pali dell’illuminazione pubblica divelti e di dossi che sono stati rimossi dal manto stradale sul quale erano posizionati”. A fronte della situazione descritta, viene chiesto “un immediato e sollecito intervento, per ristabilire la legalità e soprattutto il giusto rispetto dei residenti che abitano nella zona”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Incidente su via di Castel Fusano: scontro auto moto, morto un 40enne

Torna su
RomaToday è in caricamento