Tuscolano Today

Via Anagnina, preso trafficante di droga latitante da un anno

Un giovane di 25 anni residente in provincia di Chieti sfuggiva da circa un anno alla cattura. I carabinieri lo hanno arrestato mentre si nascondeva in un casolare sulla via Anagnina

Non è bastato nascondersi tra l’Albania e l’Italia, coperto dagli amici e sotto l’anonimato di un passaporto contraffatto. Alla fine H. B., 25 pregiudicato albanese residente a Altino in provincia di Chieti, è stato arrestato dai carabinieri che sono riusciti ad individuare il suo nascondiglio in un casolare in via Agnanina. Responsabile di traffico di stupefacenti, da circa un anno Hakani sfuggiva alla cattura ma alla fine i militari della compagnia di Lanciano lo hanno arrestato all’alba.

All’interno del casolare, utilizzato come rimessa per attrezzi da una società edile, il giovane è stato aiutato ancora una volta da un gruppo di suoi connazionali, che hanno cercato di nasconderlo. Dopo aver accertato la vera identità di Hakani, che utilizzava un falso passaporto bulgaro, i carabinieri hanno arrestato anche i due coniugi che lo ospitavano per favoreggiamento personale. Ora il giovane si trova a Rebibbia, dove dovrà scontare due anni e sei mesi di reclusione mentre i due sono in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Via Settebagni: ancora un incidente con un cinghiale, morto l'animale

    • Cronaca

      25 marzo, è allerta tra i negozianti: serrande abbassate da Testaccio a piazza Venezia

    • Cronaca

      Olimpico: via le barriere in curva, i tifosi si riprendono lo stadio

    • Centocelle

      Parco di Centocelle: l'ordinanza è scaduta ma della bonifica nemmeno l'ombra

    I più letti della settimana

    • Tor di Mezzavia, blitz della Polizia al raduno di audiotuning: decine di controlli

    • La Street art supera il Raccordo: a Morena il murales voluto dal quartiere

    • Incroci pericolosi nel Municipio VII: "Servono potature e nuove strisce pedonali"

    • Statuario Capannelle, l’acqua è ai minimi termini: “Paghiamo un servizio che non c’è”

    Torna su
    RomaToday è in caricamento