TuscolanoToday

Cinecittà: Ti hanno staccato l'acqua? Il Municipio si schiera coi residenti

Contro i distacchi idrici di Acea, il Consiglio Municipale ha votato all’unanimità un documento che impegnerà il Presidente Fantino a farsi portavoce delle istanze dei residenti

“L’acqua è un bene naturale e costituisce un diritto umano universale”. Comincia con questa premessa la risoluzione che il Consiglio Municipale ha votato all’unanimità giovedì 20 aprile.

Oggetto del documento sottoposto all’attenzione dell’aula,  i distacchi idrici operati da ACEA. “In ossequio ad una nuova filosofia aziendale, l’ATO2 S.p.A. ha deciso di operare distacchi indiscriminatamente sia rispetto alle classiche morosità – leggiamo nel testo della risoluzione - che agli aderenti alla campagna di “obbedienza civile” lanciata dal Forum italiano dei Movimenti per l’Acqua, affidando tale compito a soggetti esterni, che hanno guadagni proporzionati ai distacchi, e riallacci, effettuati”.

Un meccanismo che, per i Consiglieri del Muncipio VII, mal si addice ai risultati del recente referendum. Ma non soltanto per i Consiglieri municipali, visto che la stessa posizione è condivisa dal “Consiglio di Stato  che, con il parere n. 267 del 25 gennaio 2013, ha sostenuto che il criterio dell'adeguatezza della remunerazione dell'investimento, a partire dal 21 luglio 2011, è stato applicato illegittimamente poiché in contrasto con gli effetti referendari”.

C’è dell’altro. Ad esempio, sul piano giurudico, il Tribunale di Latina con un’apposita sentenza, il  21 ottobre del 2007 ha definito “la pratica dei distacchi per morosità vessatoria”. E ancora, come non menzionare il fatto che “l’Assemblea di Roma Capitale, con le mozioni nn. 25 e 47 approvate rispettivamente il 12 settembre e l’8 ottobre 2013,  ha già impegnato il Sindaco e la Giunta capitolina ad “intervenire con un chiaro atto politico ed efficace sulla questione dei distacchi idrici per morosità”. Forti di queste premesse, i Consiglieri del Municipio VII hanno votato una risoluzione che impegna il Presidente Fantino “ad adoperarsi presso il Sindaco di Roma Capitale affinché sia superata la problematica dei distacchi operati da Acea Ato2 S.p.A. perché lesivi dei diritti umani fondamentali e perché contrari agli esiti referendari del 12 e 13 giugno 2011”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento